Analisi della redazioneFormula 1

Mondiale a rischio per Hamilton? Una statistica riporta al 2016

Il campione del mondo in carica non vince da ben cinque gare consecutive, ciò riporta alla mente un negativo deja-vu. La storia dunque si ripete?

Lewis Hamilton in questa stagione non è salito sul gradino più alto del podio per ben cinque gare, ciò non accadeva dal 2016, mondiale a rischio?

Lewis Hamilton corre il rischio di non diventare campione del mondo e quindi di non aggiudicarsi il mondiale quest’anno, a causa della superiorità di Max Verstappen e per le cinque vittorie già sfumate in questa stagione. Il sette volte campione del mondo ha iniziato la stagione 2021 con la vittoria in Bahrain, che è stata seguita da altre due in Portogallo e Spagna. Tuttavia, da lì ebbe poi inizio la siccità. Il pilota britannico della Mercedes non sale sul gradino più alto del podio infatti da cinque gare consecutive, cosa che non accadeva dal 2016. Deja-vu in vista?

PERCHE’ IL MOMENTO NO DEL BRITANNICO CI RIPORTA CON LA MENTE ALLA STAGIONE DEL 2016?

Nella stagione del 2016 Hamilton non vinse cinque Gran Premi consecutivi: Belgio, Italia, Singapore, Malesia e Giappone. Eccetto in Malesia, gli altri quattro Gran Premi furono vinti dal suo compagno di squadra Nico Rosberg che vinse il Mondiale. A oggi sembra di vivere un deja-vu, data la situazione Hamilton-Verstappen. Il pilota olandese della Red Bull ha vinto quattro delle cinque gare che rientrano nella statistica negativa del pilota britannico: Monaco, Francia, Stiria e Austria. Il sette volte campione del mondo è riuscito a mantenere il passo in Azerbaijan dove, se non ci fosse stata la foratura, avrebbe anche vinto.

LA STORIA PUO’ RIPETERSI? IL MONDIALE SFUGGE DA HAMILTON PER ANDARE NELLE MANI DI VERSTAPPEN?

Max Verstappen ha 32 punti di vantaggio sul sette volte campione del mondo. Hamilton, nel 2016, dopo le cinque gare senza podio ne vinse quattro, ma non bastò per aggiudicarsi il mondiale. A Silverstone avrà la possibilità di porre fine a questa striscia senza vittorie. In caso contrario, si farà un salto nel 2013, quando iniziò la sua prima stagione alla Mercedes e non andò sul podio per nove gare. Da quando vinse il suo primo campionato con il team di Brackley nel 2014, non ha concluso più di cinque gare senza salire almeno sul podio a stagione.

SUPREMAZIA HAMMERTIME

Occorre comunque ricordare che il britannico sta macinando record su record, battendo tutti quelli effettuati dai mostri sacri della Formula 1. Quest’anno Hamilton avrebbe l’opportunità di superare il record di Michael Schumacher vincendo l’ottavo mondiale. Nonostante le statistiche non siano a suo favore, riuscirà a portare a casa l’ottavo iridato? La stagione del 2021 è la più lunga della storia nel Circus, riuscirà Hamilton a trarne vantaggio per colmare il divario con Verstappen? Il maggior tempo a disposizione sembra essere dalla sua parte, ma occorre tornare alla vittoria già a Silverstone.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.