Formula 1Gran Premio Austria

GP Austria: dominio di Verstappen, Hamilton fuori dal podio!

Sul circuito austriaco del Red Bull Ring la vittoria è andata a Max Verstappen, che ha preceduto sul podio Bottas e Norris

Verstappen vince in Austria davanti a Bottas e Norris. Solo quarto Hamilton, con problemi al fondo. Sainz beffa Perez per la quinta posizione.

In partenza lo spunto dei primi è ottimo, con Max Verstappen che mantiene la posizione davanti a Lando Norris. Qualche tentennamento in più per Perez e Bottas, che sono reattivi a resistere agli attacchi sferrati da Hamilton e Gasly. Nelle retrovie, però, si verifica un contatto tra Ocon e Giovinazzi al tornantino Remus. Il francese è costretto al ritiro, l’italiano invece può continuare. Safety Car e gruppo che si mantiene molto compatto.

Al restart, dietro a Verstappen, si ingaggia il duello tra Norris e Perez. Un braccio di ferro lungo tre curve, con il britannico molto duro nell’accompagnare la Red Bull di Checo nella ghiaia. I commissari decidono di punire la manovra facendogli scontare 5 secondi di penalità, mentre il messicano è adesso chiamato a ricostruire la sua gara.

Da segnalare un avvio poco felice di Russell, scivolato immediatamente fuori dalla zona punti, che aveva lamentato qualche piccola noia durante il giro di formazione. Mentre nel gruppo del midfield un importante segnale di riscatto arriva dalla prestazione di Ricciardo, che approfitta del pit stop anticipato delle AlphaTauri (partite su gomma Soft) per risalire fino alla quinta posizione al termine del primo stint.

Tra l’altro i cinque secondi di penalità pendono anche sulla gara del rookie Yuki Tsunoda, che ha tagliato la linea bianca della pit-lane in occasione della sua prima sosta. Nei primi 20 giri Verstappen ha gioco facile nello sfruttare la bagarre dei suoi inseguitori per fare il vuoto. Quando Hamilton riesce finalmente a sbarazzarsi di Norris, con un bell’incrocio in curva-4, il gap che lo separa dall’olandese è già superiore ai 10 secondi.

TRENINO PER LA QUINTA POSIZIONE, HAMILTON HA PROBLEMI

Nella seconda parte di gara si infiamma la lotta per la quinta posizione tra Gasly, Ricciardo, Perez e Leclerc. Il ferrarista va all’attacco del messicano, che per ben due volte però allarga la traiettoria e finisce per beccarsi un totale di 10 secondi di penalità.

La gara di Hamilton intanto si complica ancor di più. Il campione del mondo in carica, aggredendo i cordoli, ha finito per danneggiare il suo retrotreno della sua Mercedes, rallentando in modo drastico il suo ritmo, diventando facile preda per Bottas e Norris.

Pole position, vittoria, giro veloce e in testa dal primo all’ultimo giro. Un dominio incontrastato che Max Verstappen traduce nel primo grand chelem della carriera. Alle sue spalle gli ultimi dieci giri vivono di due lotte incrociate. La Ferrari fa uno switch tra Leclerc e Sainz, per favorire lo spagnolo che con gomme più fresche riesce a prendere la posizione da Ricciardo.

Ancora più indietro Fernando Alonso insidia George Russell per la decima posizione, che per il britannico varrebbe il primo storico piazzamento a punti con la Williams. Alla fine l’asturiano ha la meglio, e Russell deve quindi ingoiare l’ennesimo boccone amaro.

Nel Mondiale diventano adesso 32 i punti che separano Verstappen da Hamilton. Più dei punti assegnabili nel corso di una singola gara. Adesso si può parlare veramente di fuga. E se dovesse ribadire questa supremazia anche a Silverstone, a casa del rivale, potrebbe mettere già una mano sul titolo prima della pausa estiva.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.