DichiarazioniFormula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, Verstappen: “Vincere qui è motivo di orgoglio”

L’olandese vince nel Principato per la prima volta in carriera e agguanta la prima posizione nel Mondiale Piloti, per soli quattro punti

Verstappen vince il GP di Monaco e strappa la vetta del Mondiale Piloti a Hamilton per soli quattro punti

La vittoria del GP di Monaco se l’aggiudica Max Verstappen, che per la prima volta in carriera vince nel Principato, prendendosi anche la cima della classifica piloti“E’ davvero speciale vincere il Gran Premio di Monaco. E’ persino anche la mia prima vittoria qui ed è stata una bellissima gara. Ci sono parecchi giri da fare su questo circuito, quindi è sempre difficile mantenere una concentrazione costante per tutta la durata della gara, ma è stata una vera figata”.

La gara monegasca è davvero ostica e ogni errore può costare davvero caro. Perciò finché non si arriva al traguardo con la vittoria ormai in tasca, c’è sempre la preoccupazione che possa succedere qualsiasi cosa. “Un po’ di preoccupazione c’è sempre, anche quando sembra che fili tutto liscio. Non si può mai sapere cosa accadrà durante la gara e si deve essere maniacali in ogni cosa, specialmente qui. Inoltre si devono gestire le mescole e trovare anche il momento giusto per effettuare il pit stop. Credo però di essere riuscito a tenere tutto sotto controllocommenta così il suo GP di Monaco Verstappen.

L’OLANDESE AFFERMA CHE VINCERE NEL PRINCIPATO E’ MOTIVO DI ORGOGLIO

Dal 1955 la gara nel Principato è tappa fissa nel calendario di Formula 1 (soltanto l’anno scorso non si è disputata a causa del Covid) e da sempre è considerata un evento speciale ed emozionante. Ma nonostante l’emozione del momento, Verstappen guarda già al futuro, dato che la stagione è ancora tutta da disputare. A riguardo l’olandese per concludere dichiara: “Ricordo che da piccolo guardavo questa gara con grande ammirazione. E’ innegabile il fascino che la sua storia emana. Essere qui e vincere è infatti motivo di orgoglio, però voglio già guardare avanti, in quanto la stagione è davvero lunga”.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.