Formula 1

Formula 1 2020: stagione da non perdere

La stabilità normativa per cui la griglia sarà ancora più stretta e la battaglia tra veterani e giovani piloti sono soltanto alcuni dei 12 motivi, per cui quest’anno, si dovrà seguire la stagione più lunga della storia del Circus. Siete pronti?

La Formula 1 vivrà nel 2020 la stagione più lunga della sua storia. Il calendario sarà composto da 22 gare che si disputeranno per nove mesi entusiasmanti

La Mercedes cercherà di arricchire l’era ibrida ottenendo molti altri titoli, mentre la Ferrari e la Red Bull cercheranno di porre fine al dominio delle Frecce d’Argento. Tra celebrazioni speciali per i 70 anni del Circus, record da battere, rivali da temere, promesse da mantenere e molto altro ancora, ecco di seguito elencati 12 motivi per cui non si potrà perdere la stagione del 2020 di Formula 1.

1. HAMILTON PUO’ EGUAGLIARE SCHUMACHER

Per gli appassionati di statistica, il 2020 può essere una grande stagione perché il sei volte Campione del Mondo ha tutte le carte in regola per eguagliare i sette titoli mondiali di Michael Schumacher, motivo sufficiente per non perdere quello che può essere un anno storico. Lewis Hamilton perciò è pronto a riscrivere la storia e a continuare a macinare record su record.

2. FERRARI SARÀ ALTEZZA DI MERCEDES?

Nel 2019 sembrava che la Ferrari sarebbe stata finalmente in grado di lottare contro la Mercedes, ma il progetto è stato sgonfiato dopo i promettenti test pre-stagionali. Errori da parte dei piloti, errori di strategia o problemi di affidabilità. La Scuderia di Maranello sa che quest’anno deve essere perfetta per porre fine al dominio del team di Brackley. Il miglioramento della squadra nella seconda metà della scorsa stagione ha suscitato speranze di rompere la siccità dei titoli a Maranello. Il 2020 sarà finalmente l’anno giusto?

3. RIVALITÀ VETTEL-LECLERC

Era già uno dei fili conduttori della stagione 2019 e quest’anno, tutti sono pienamente consapevoli di questa battaglia. La Ferrari ricomincerà l’anno senza dare priorità a uno dei suoi piloti. Il numero 1 dovrà dimostrarsi tale in pista a suon di risultati e senza danneggiare il team. Riuscirà questa rivalità a non intaccare i risultati della Ferrari?

4. NUOVE DESTINAZIONI IN FORMULA 1

Vietnam e Paesi Bassi saranno i due nuovi appuntamenti del calendario di Formula 1 nel 2020. Il Gran Premio del Vietnam si aggiungerà al calendario e sarà la terza gara della stagione. D’altra parte, tornerà un Gran Premio storico come Zandvoort, con diverse modifiche per cercare di migliorare lo spettacolo. Il calendario includerà anche eventi classici come il Gran Premio di Spagna, che è riuscito a mantenere il suo posto nel Mondiale con il suo evento sul Circuito di Barcellona-Catalunya.

5. MCLAREN E SAINZ: OBIETTIVO PRIMI TRE

Il 2019 è stato un anno pieno di gioie per McLaren e Carlos Sainz. Il team di Woking e lo spagnolo sono stati i migliori delle squadre di metà gruppo nei rispettivi campionati e hanno anche concluso la stagione con la grande gioia di tornare sul podio dopo cinque anni. Sainz e il team vogliono di più nel 2020, ora l’obiettivo è avvicinarsi ai primi tre. Speriamo che la ripresa del team di Zak Brown continui per vedere anche la sua line up di piloti brillare.

6. LE PROMESSE DI HELMUT MARKO

La Red Bull non ha mantenuto la sua promessa nel 2019, la quale prevedeva la conquista di cinque vittorie. Quelli di Milton Keynes hanno fatto un passo avanti con il motore Honda e sono stati in grado di combattere più frequentemente al vertice con Mercedes e Ferrari. La Red Bull è stata coinvolta nella lotta nelle ultime quattro gare dell’anno e questo dà grande speranza al team di poter lottare per il Campionato Mondiale nel 2020. Marko ha già iniziato con le promesse per quest’anno e ha avanzato che spera di ottenere il titolo, verrà ottenuto stavolta?

7. LA GRIGLIA DI FORMULA 1, ANCORA PIÙ STRETTA

Grazie alla stabilità normativa tra il 2019 e il 2020, quest’anno si potrà vedere una griglia ancora più stretta. Il 2019 è stato un buon anno nella zona centrale, in cui si è registrato un aumento dei sorpassi del 21% in più rispetto al 2018 e quest’anno si prevede che le variazioni delle posizioni si verifichino ancora più frequentemente.

8. I NUOVI VOLTI DELLA FORMULA 1

Due nuove facce raggiungeranno la griglia, anche se non sono affatto sconosciuti per il Circus. Esteban Ocon ritorna dopo un anno lontano dalla griglia e lo fa con la Renault. D’altra parte, colui che è stato il tester della Williams l’anno scorso, Nicholas Latifi, farà la sua prima stagione completa in Formula 1 come compagno di squadra di George Russell.

9. LA WILLIAMS RECUPERÀ?

Williams è una delle grande incognite del 2020. Claire Williams ha già anticipato che si aspetta un migliore inizio e una vettura più competitiva. Quelli del team di Grove saranno in grado di combattere con Alfa Romeo e Haas? O assisteremo nuovamente a una stagione deludente come quella del 2019 , che li ha visti relegati in ultima fila? Si spera che abbiano trovato la luce alla fine del tunnel.

10. ESPERIENZA VS. GIOVANI

Avremo una battaglia emozionante tra due grandi Campioni del Mondo che sono verso la fine della loro carriera, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, e due giovani talenti che cercano di raggiungere la vetta, Charles Leclerc e Max Verstappen. Questi quattro piloti, i due di maggior successo dell’ultimo decennio e i due che forse possono riuscire a ottenere lo stesso successo, daranno assolutamente tutto per potersi proclamare Campioni del Mondo.

11. UN 2020 PIENO DI NOVITA’

Con il cambiamento delle normative nel 2021, possiamo aspettarci un 2020 pieno di cambi di squadra inaspettati. Solo quattro piloti hanno un contratto oltre quest’anno e, pertanto, potranno esserci molti movimenti nel Mercato Piloti. L’ipotetica firma di Lewis Hamilton con la Ferrari, la marcia di Sebastian Vettel verso la McLaren e Max Verstappen in Mercedes, sono le voci più importanti al momento e parlano anche del ruolo che Fernando Alonso avrà. Inoltre, il mistero dell’arrivo di nuovi team nella categoria è ancora in sospeso, con il progetto Campos Racing in corso.

12. LAVORARE CONTEMPORANEAMENTE PER IL 2020 E IL 2021

Un altro aspetto interessante che dovrà essere scoperto è il modo in cui i team saranno organizzati per lavorare nel 2020 e nel 2021 contemporaneamente e quanti di loro dovranno sacrificarsi quest’anno per cercare di avere una possibilità nella nuova era. Sarà anche interessante vedere se ci saranno cambiamenti nei regolamenti del 2021 pubblicati in ottobre, poiché Mercedes e Ferrari sono sicuri di non aver ancora detto l’ultima parola a riguardo. Ciò ci rende ansiosi per l’inizio della stagione, perché tutto ciò che viene appreso quest’anno verrà applicato, senza dubbio, nella nuova era.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button