DichiarazioniFormula 1Gran Premio Brasile

GP Brasile, Sainz: “Podio! Fa strano, sono felice per la gara”

Il pilota della McLaren sale sul podio al GP Brasile, complice la penalità inflitta a Hamilton, al termine di una gara disputata in rimonta.

Il pilota spagnolo, partiva dall’ultima posizione in griglia di partenza del GP Brasile. Complice una strategia ad una sosta, riesce a riportarsi prima in centro gruppo, poi grazie ai numerosi ritiri, si ritrova al traguardo in 4° posizione

Carlos Sainz sale sul podio del GP Brasile, grazie alla penalità di 5 secondi ottenuta da Lewis Hamilton, per l’incidente di cui il pilota inglese è stato protagonista nel finale di gara con Alex Albon.

Carlos Sainz che partiva dal fondo del griglia di partenza, a causa delle difficoltà tecniche accusate sulla sua McLaren, nel corso delle Qualifiche disputate nella giornata di Sabato, sul circuito di Interlagos, è stato protagonista di un’incredibile gara tutta in rimonta, che gli ha permesso di concludere in quarta posizione.

Finale di Gran Premio ricco di colpi di scena, per quanto accaduto e che ha coinvolto diversi piloti, chiamati nel dopo gara in direzione gara, per aver usato il DRS in regime di bandiera gialla. Dopo diverse ore di colloqui con i commissari di gara, è stato deciso di dare la penalità al Campione del Mondo 2019, che lascia salire sul terzo gradino del podio, il pilota spagnolo della McLaren.

FELICITA’ ED INCREDULITA’ DA PARTE DELLO SPAGNOLO PER IL SUO PRIMO PODIO

Appena appresa la bella ed inaspettata notizia, Carlos Sainz ha così commentato con un tweet: “PODIO! Fa un pò strano nel dopo gara, ma sono estremamente felice. La gara di oggi è stata semplicemente incredibile. La strategia ad un pit-stop è stata difficile ma ha pagato. Congratulazioni a tutto il team!

Sì! Che giornata! È una strana sensazione il primo podio qui, subito dopo la gara, ma sono estremamente felice per la nostra gara oggi. Finire in terza posizione, dopo essere partiti dal fondo della griglia è stata una bella sfida, ma abbiamo lottato fino alla fine e con qualsiasi cosa che avevamo! È stata una gara molto movimentata e penso di essere stato l’unico su una strategia ad una sosta. È stato molto difficile nel tenere il passo delle altre vetture in centro gruppo, dopo le due Safety Car. Ma ho cercato di difendere la mia posizione, nel miglior dei modi ed approfittando di ciò che accadeva di fronte a noi in gara,” ha così commentato Carlos Sainz.

In conclusione: Dopo un ottimo primo stint, un grandioso pit-stop dei meccanici, è stata una vera sfida nel cercare di portare a casa il risultato e finire sul podio per la prima volta in carriera. Congratulazioni a tutto il team, qui ed ad Woking! Il mio primo podio è incredibile e molto speciale, ma abbiamo bisogno di continuare a spingere per migliorarci sul ritmo! È ciò per cui siamo qui, e sarà il nostro obiettivo per il futuro!”

Per la McLaren si tratta del miglior risultato dal 2014, dopo 119 gare, mentre per Carlos Sainz si tratta del primo podio della carriera in Formula 1 dopo 101 Gran Premi. Un risultato grandioso per entrambi, e per il pilota spagnolo, che nel corso della stagione si è rivelato un buon protagonista, portando spesso la sua vettura a punti, e lottando quasi per le prima posizioni. Tra i suoi miglior risultati, sono stati un 5° posto ottenuto in tre occasioni, ed ora questo terzo posto, che rappresenta una sorta di ciliegina sulla torta per il figlio d’arte, che attualmente occupa il settimo posto in classifica piloti.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button