Formula 1

Hulkenberg: “Il passaggio in Sauber ha segnato la mia carriera”

L’ex pilota della Renault e di Formula 1, ha dichiarato di non essersi pentito di nessuna scelta fatta in carriera, ma una la cambierebbe

Nico Hulkenberg afferma che non tutte le decisioni prese durante la sua carriera sono state perfette, ma il suo passaggio dalla Force India alla Sauber alla fine del 2012 è stato col senno di poi la scelta sbagliata.

Hulkenberg si è trasferito nella squadra di Hinwil per la stagione 2013, dopo una sola stagione con la Force India e dopo il suo secondo anno in F1. In Sauber è stato insieme al rookie Esteban Gutierrez, ed ha subito subito una stagione difficile, sebbene i risultati siano migliorati nella seconda metà della sua stagione.

IL PENSIERO DEL PILOTA

L’ex pilota di Renault, e attualmente di Formula 1, ha dichiarato: “Non tutte le mosse sono state giuste o perfette, questa è la cosa difficile in Formula 1. Prendi una decisione sei o otto mesi prima di arrivare lì ed è difficile prevedere come andranno le cose. È facile da dire, ma penso che il passaggio in Sauber nel 2013, anche se c’è stata una metà della stagione migliore, penso che quella mossa non sia stata probabilmente la migliore per la mia carriera”.

Il pilota tedesco è tornato alla Force India nel 2014 per trascorrere tre stagioni al fianco di Sergio Perez nel team con sede a Silverstone prima di rispondere alla chiamata della Renault per la stagione 2017. Sfortunatamente, il tedesco è il pilota che detiene il record, non invidiabile, quello di non aver ottenuto neanche un podio in F1 in carriera.

LE PROSPETTIVE FUTURE

L’ex pilota Renault, ha parlato delle sue prospettive future, dichiarando: “Ovviamente, ho ancora una grande sfida tra le mani. Con il 2020 vogliono progredire e partire dalla griglia. Quest’anno [2019] non c’è stata una battuta d’arresto, ma non è stato l’anno che volevo e di cui avevo bisogno”.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button