Analisi della redazioneFormula 1

Buon compleanno Alonso: ma il regalo più bello ce l’hai fatto tu!

In un giorno così speciale vi racconto cosa significhi essere alonsista e tifare per la personalità più eccelsa del Motorsport, che ci ha fatto il meraviglioso dono di tornare in Formula 1

Sentire l’esigenza di urlare i propri pensieri per ringraziare la personalità più eccelsa del Motorsport, in quello che per i suoi tifosi sarà sempre un giorno di festa

Da certe emozioni non si torna più indietro” cit. Max Conteddu. Non poteva esserci frase più adatta di questa per iniziare il mio omaggio verso colui che ormai da sette anni ha fatto entrare non solo la Formula 1 nella mia quotidianità, ma anche l’intero Motorsport. Il tutto con una semplicità così disarmante che al solo pensiero mi ritrovo senza fiato. Non si potrebbe tornare indietro dalle infinite emozioni che mi e ci ha regalato, perché imbattersi in una personalità eccelsa come la sua inevitabilmente cambia, rende migliori. Vederlo in pista diventa quasi un’esigenza, una necessità di cui non si può fare a meno, una sorta di dipendenza che fa star bene cuore e anima. Ma di chi vi sto parlando? 

COME SI DELINEA IL RITRATTO DEL CAMPIONE

Chi mi conosce e mi legge da tempo sa perfettamente che parlare di numeri e statistiche non fa certo per me. Ritengo che non si possa ridurre tutto a uno schematico e freddo numero, bensì sono fermamente convinta che il ritratto del campione venga delineato da ben altro. Credo che giochino un ruolo determinante l’emozione che sa suscitare e le imprese di cui si rende protagonista. Perché sono quelle che ci tengono non solo incollati allo schermo, ma anche con il fiato sospeso per tutto il tempo. Ma chi vi viene in mente se vi dico ciò?

2 titoli iridati, 3 volte vice Campione del Mondo, 22 Pole position, 23 giri veloci, 97 podi e 32 vittorie ottenute in Formula 1. Senza dimenticare che ha vinto la 24 Ore di Daytona, è diventato Campione del Mondo anche nel WEC, in cui ha vinto persino al debutto la 6 Ore di Spa e ben due volte la 24 Ore di Le Mans. Nel WEC ha collezionato 7 podi su 8 Gran Premi disputati, (di cui 5 vinti) 5 Pole position e 2 giri veloci. Ma non si è fermato solo a questo, ha disputato la Dakar e insegue il sogno Triple Crown. Il 23 Agosto infatti disputerà per la terza volta in carriera la 500 Miglia di Indianapolis, che è l’unico tassello mancante.

BUON COMPLEANNO ALONSO!

Al vostro posto, io penserei a chi sulle scelte ritenute da molti discutibili, non condivisibili, forse anche matte, impossibili e fuori dagli schemi ha basato non solo la sua carriera, ma tutto il suo essere. Poliedrico come pochi, con una capacità di adattamento a qualsiasi monoposto, categoria motoristica, condizione atmosferica sorprendente, anche perché non si diventa mica personalità eccelse così facilmente! Penserei a chi della sfida ne ha fatto un’arte, un mantra, creando un qualcosa di incredibilmente straordinario che stento a spiegare. Ma in occasione del compleanno di Fernando Alonso provo a dare voce a tutti i pensieri degli alonsisti, urlando quasi i miei, senza filtrare le mie parole, ma scrivendo a ruota libera. Lasciando che ogni emozione mi attraversi totalmente, con la speranza di saperle descrivere pienamente.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Hoy felicitamos el cumpleaños a @fernandoalo_oficial con este vídeo de los alumnos del #KartingCampusFA 2019 ¡¡FELIZ CUMPLEAÑOS!! 🎁🎈🎊 HAPPY BDAY!!! 🎂

Un post condiviso da Museo Fernando Alonso (@circuitomuseofa) in data:

 

“Fate qualcosa che avete paura di fare e innamoratevene” Cit. Max Conteddu. Ciò che è spiegato in questa citazione è proprio quello che mi è successo con la Formula 1. L’ho sempre tenuta lontana dal mio mondo, per il suo essere pericolosa e quasi estrema alle volte, finché non ne sono rimasta talmente colpita da non poterne più fare a meno. E come si fa, quando nel nostro mondo entra qualcosa di così inaspettato, tanto da lasciarci senza fiato? Cervello e cuore si sa, non vanno mai d’accordo e quando qualcosa ci incuriosisce sin dal primo istante, riuscendo a farsi spazio nella nostra vita, senza una spiegazione alcuna, vuol dire che scelta migliore di quella non si potrebbe fare.

COME HO INIZIATO A TIFARE PER ALONSO..

E io gara dopo gara ho scelto di imbattermi in qualcosa che non conoscevo. Iniziò tutto per gioco grazie a un mio amico che mi disse di guardare una gara per vedere cosa ne pensavo. Sembra quasi comico lo ammetto, ma ricordo che i miei occhi si sono focalizzati su un pilota vestito di rosso e con il casco azzurro, che si stava sedendo in una Ferrari e la prima cosa che ho esclamato è stata: “Caspita, con che classe si è seduto!” Allora la curiosità mi ha spinto a guardare la gara e giro dopo giro, non appena l’inquadravano avevo un sussulto al cuore, perché quel pilota non aveva solo classe nel sedersi, ma specialmente nello stile di guida. Uno stile di guida inconfondibile, che lascia estasiati e mi ha fatto innamorare di uno degli sport più pericolosi quanto belli che possano esserci. Questa è magia..

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Tanti Auguri @fernandoalo_oficial 🎂 3️⃣9️⃣ today 🥳 #essereFerrari🔴 #F1

Un post condiviso da Scuderia Ferrari (@scuderiaferrari) in data:

 

La magia di cui nessun alonsista si vorrà mai privare, perché significherebbe volersi privare di una parte di noi stessi. Forse tra le più belle e vere che abbiamo, quella che riesce a farci sentire più vivi ed emozionati che mai, nonostante tutto. Qualsiasi sarà l’impresa di cui si renderà protagonista, qualsiasi categoria disputerà, che sia Formula 1, Indycar o WEC, ogni persona che ha la fortuna di seguirlo penserà sempre: “Finalmente è il grande giorno!”  Tale frase solitamente la pensiamo quando abbiamo qualcosa di importante da fare, che sia un compito in classe, un esame all’università, l’inizio di un nuovo lavoro, insomma tutto ciò di importante che potrebbe riguardarci nella vita di tutti i giorni

CHE SIGNIFICA ESSERE ALONSISTA?

Essere alonsista vuol dire far nostri quelli che sono i suoi valori e ritrovarsi ad essere in ansia ed emozionati più di lui per la sua gara di casa. Gara che inevitabilmente con gli anni è diventata anche la nostra. Per me essere alonsista vuol dire sentirsi strani ed emozionati già al solo pensiero che ci sia il Gran Premio di Spagna, perché vedere il sorriso di Fernando Alonso mentre parla della gara nella sua patria, vedere il modo determinato e combattivo con cui cui scende in pista, sono assoluta meraviglia. Sentire un forte senso di appartenenza seppur a distanza è questo il bello. Io infatti mi sento parte del suo pubblico spagnolo pur essendo italiana.

Non so come abbia fatto ma è riuscito a trasmettermi una fantastica magia e per me il Gran Premio di Spagna è proprio questo, magia. Fernando Alonso infatti per i suoi tifosi è il porto sicuro dove rifugiarsi quando sembra che la vita ci schiacci. Fonte d’ispirazione, infinito esempio da cui attingere il coraggio e la forza necessari per affrontare qualunque ostacolo. L’inarrestabile spagnolo è il mantra vivente del non arrendersi mai, un instancabile curioso proiettato nel futuro, e verso tutto ciò che, seppur con sacrificio porta a migliorarsi. Perciò diventa parte integrante del nostro quotidiano come un amico, anzi diventa casa, si anche a distanza, Fernando Alonso è casa

L’AUGURIO DI COMPLEANNO PER ALONSO

A questo proposito non potrei non citarvi, una splendida parte di una canzone del cantautore Daniele Silvestri, che s’intitola appunto: “La mia casa”.“Chiaramente riadattato come tutto in questo splendido casino organizzato, dove niente è come sembra o perlomeno niente è più com’era stato, e tutto quanto intorno me lo insegna che il passato che è già stato fatto a pezzi come un muro, qualcosa ne è rimasto per orgoglio, tutto il resto invece è proiettato nel futuro. L’augurio che faccio a Fernando Alonso è quello di sentirsi a casa in qualsiasi splendido casino in cui s’imbatterà, con la consapevolezza che ci avrà sempre dalla sua parte. Buon compleanno Alonso, anche se il regalo più bello ce l’ha fatto senz’altro lui tornando in Formula 1! 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Happy birthday @fernandoalo_oficial, and 🥂 to future dance moves! Repost • @f1 ⁣ ⁣#RSspirit #Renault #FernandoAlonso #Alonso #F1 #Formula1 #Motorsport

Un post condiviso da Renault F1 Team (@renaultf1team) in data:

 

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button