DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

Hamilton: “In Spagna problemi gomme come a Silverstone”

Entrambi i piloti della Mercedes si dicono preoccupati per la tenuta degli pneumatici, fattore che non impensierisce la Red Bull

Dopo le difficoltà riscontrate a Silverstone Lewis Hamilton si aspetta problemi con le gomme anche in Spagna. A fare eco alla voce del sei volte campione del mondo c’è il compagno di squadra Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen non prevede colpi di scena

Uno degli elementi che ha aggiunto un pizzico di imprevedibilità alla altrimenti già decisa stagione 2020 è stato il fattore pneumatici. Nel GP di Gran Bretagna ben tre piloti hanno sofferto la distruzione dell’anteriore sinistra, da sempre attenzionata speciale nell’appuntamento inglese. Durante il weekend successivo una strategia diversificata da parte della Red Bull, unita ad una non perfetta gestione della mescola hard da parte della Mercedes, ha portato al trionfo di Max Verstappen. Mentre il Circus si muove alla volta della Catalogna l’incognita pneumatici aleggia nel Paddock. Il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton, che nel primo appuntamento a Silverstone ha raccolto la bandiera a scacchi su tre ruote, ha dichiarato che in Spagna si aspetta nuovi problemi con le gomme.

La Pirelli infatti porterà al Montmeló lo stesso trio di mescole protagoniste nel GP di Gran Bretagna. “Credo che potremmo riscontrare le stesse difficoltà incontrate a Silverstone – ha rivelato l’inglese – “Specialmente in condizioni di aria e tracciato caldi. Probabilmente non saranno così importanti, ma sicuramente rappresenteranno una sfida per noi. Dello stesso parere è Valtteri Bottas, il compagno-rivale dell’attuale leader della classifica piloti. “Concordo con Lewis” – dice il finlandese – “Penso sarà una bella sfida. Non ho visto le previsioni del tempo ma credo che farà caldo. Ciò va a favore della Red Bull, sembrano molto forti ad alte temperature”.

Di tutt’altro avviso è Max Verstappen, il pilota olandese reduce dal nono successo in carriera. Per il pilota di punta della scuderia di Milton Keynes sarà difficile vedere nuovi colpi di scena. “A Silverstone abbiamo avuto una giornata buona, ma dobbiamo essere realisti. Manchiamo di passo in qualifica ed è il primo problema che dobbiamo risolvere mentre in Spagna torneremo su gomme più dure. Come si è visto lo scorso weekend soffriamo ancora con queste mescole più dure, quindi non credo ci saranno miracoli. E’ un tracciato molto duro per gli pneumatici, ma con queste gomme hard si può spingere molto di più di quanto abbiamo fatto noi”.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button