DichiarazioniFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

Pirelli: “Indagheremo sulle forature delle Mercedes e di Sainz”

Con l’improvviso cedimento delle mescole al GP di Gran Bretagna, la Pirelli si vede costretta a indagare su quanto accaduto

Caos a Silverstone a causa delle forature delle mescole anteriori sinistre delle due Mercedes e di Sainz nelle ultime fasi della gara, la Pirelli ha avviato le investigazioni

Sembrava che si stesse delineando una doppietta, domenica scorsa, con le Mercedes a monopolizzare il podio del GP di Gran Bretagna. Ma la variabile Pirelli ha un po’ rimescolato le carte in tavola, a causa delle improvvise forature degli pneumatici anteriori sinistri di ben tre monoposto negli ultimi due giri. Le prime vittime dello scoppio improvviso, sono state Valtteri Bottas e Carlos Sainz, che hanno perso rispettivamente la seconda e la quarta posizione. Più fortunato Hamilton, che è riuscito a portare a casa la vittoria, avendo subito la foratura della mescola a poche curve dal traguardo.

Mario Isola, responsabile del Motorsport Pirelli, ha dichiarato che non sanno ancora quale sia stata la causa scatenante, ma ha rassicurato che stanno già indagando in merito. Il Manager italiano, ha sottolineato la presenza sul circuito, di pezzi di carbonio provenienti dall’ala anteriore di Raikkonen, aprendo a una possibile causa del cedimento delle mescole. Ma questo non esclude che la responsabilità sia attribuita all’eccessiva usura del pneumatico. Se così fosse, non potrebbero intervenire per il prossimo GP, ha ammesso, che si terrà ancora sull’autodromo inglese.

GOMME 2020 PIU’ VULNERABILI

Per il Gran Premio del 70° anniversario, la Pirelli ha previsto di portare una fascia più morbida di mescole, ma dopo gli avvenimenti del GP di Gran Bretagna, tale decisione potrebbe variare. Il fornitore italiano, tuttavia, ha già avvertito i team che per la prossima gara è più consigliabile una strategia a due soste. Isola, ha sottolineato inoltre che la decisione presa dai team di rimanere con le mescole 2019, ha reso le mescole di questa stagione più vulnerabili al surriscaldamento e al degrado.

Le sue parole: “Esamineremo cos’è successo alle mescole delle Mercedes e di Sainz, negli ultimi due giri. La gara è stata condizionata dall’ingresso della Safety Car e tutti si sono fermati. Speriamo di fare una buona analisi di ciò che è successo e di avere buone informazioni per il prossimo GP”.

Rosario Busacca

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.