Formula 1Presentazioni F1

Ferrari, ecco quando verrà presentata la SF21

A Maranello è stata accesa la monoposto della prossima stagione, che avrà il compito di archiviare, con Leclerc e Sainz, un campionato 2020 fallimentare

Con l’accensione della monoposto, inizia a prendere forma il nuovo campionato del Cavallino Rampante. La presentazione avverrà in due fasi

In mattinata è iniziata ufficialmente la stagione della Ferrari e della SF21. Intorno alle ore nove, infatti, all’interno della Gestione Sportiva di Maranello, è stata accesa per la per la prima volta la power unit della monoposto che la Scuderia italiana schiererà nel prossimo campionato del mondo di Formula 1 per Charles Leclerc, pilota riconfermato, e Carlos Sainz, ingaggiato al posto di Sebastian Vettel.

Pochi minuti prima dell’accensione il team principal, Mattia Binotto, ha voluto parlare ai componenti del reparto e dell’intera squadra, che hanno potuto assistere all’evento da remoto, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia: “È l’inizio della nostra stagione 2021: ci aspetta un anno di sfide e c’è grande voglia di riscatto. La vettura è stata sviluppata e migliorata in tutte le aree per quanto ci era consentito. Dobbiamo metterci tutta la nostra determinazione e rimanere umili, consapevoli di dove eravamo e di dove vogliamo arrivare”.

Il rombo della nuova power unit è risuonato per alcuni secondi nell’area dedicata al montaggio veicolo alla presenza del personale strettamente necessario per il suo funzionamento, per rispettare al meglio le norme anticontagio. Come annunciato dallo stesso team principal, quest’anno la presentazione della line up e della monoposto sarà articolata in due eventi online separati, rispettivamente il 26 febbraio e il 10 marzo.

LE ASPETTATIVE DELLA FERRARI SULLA SF21

Di recente, Binotto aveva commentato, con molta cautela, le sensazioni sul campionato che sta per iniziare. “Onestamente, il gap nei confronti del miglior team che c’è oggi è molto grande e non riusciremo a stargli vicini il prossimo anno. Ma per vincere le gare, non puoi mai sapere cosa può accadere durante la stagione, durante le gare. Se ci sarà un’opportunità, speriamo sempre di potercela fare. Non ho una sfera di cristallo”.

Anche per questo motivo, in un’altra intervista, il team principal aveva riposto la maggior parte delle speranze nel 2022. “Il 2021 sarà un anno particolare in cui dovremo anche fissare delle priorità tra gli obiettivi di questa stagione e quella del 2022. Da gennaio potremo iniziare a lavorare al progetto per il 2022, che per noi rappresenta un’importante opportunità grazie alle modifiche al regolamento tecnico. Dovremo destinare molte risorse a questo progetto e sarà importante prendere subito una decisione”.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.