DichiarazioniFormula 1

Valsecchi: “Leclerc è il nuovo Schumacher per la Ferrari”

L’italiano crede che il team di Maranello abbia fermamente scommesso sul monegasco per il futuro. Inoltre ritiene che ci sarà da soffrire con la line up del Cavallino Rampante nel 2020

Davide Valsecchi, ex collaudatore Lotus e attuale presentatore di Sky Sports Italia, ritiene che la Ferrari abbia scommesso fermamente su Charles Leclerc per il futuro. L’italiano ritiene che il team di Maranello voglia rendere il monegasco il nuovo Michael Schumacher

Secondo Valsecchi il rinnovo di Leclerc è un chiaro segno delle intenzioni della Ferrari. Infatti crede che Charles abbia già mostrato di poter essere persino superiore a Sebastian Vettel. “La Ferrari ha scelto Leclerc con un contratto di cinque anni che è uno dei più lunghi nella storia della Formula 1. Sembra che sarà il nuovo Michael Schumacher per loro. Penso che Charles abbia già dimostrato che può essere allo stesso livello o addirittura anche meglio di Sebastian e quindi ora è il suo momento. La Ferrari ha deciso che in futuro vorrebbe vincere il titolo con Leclerc. Hanno piena fiducia in lui”, ha così affermato nel podcast fatto per la Formula 1.

Vettel lascerà il Cavallino Rampante alla fine della stagione 2020. Dopo un anno difficile nel 2019 pieno di ordini di scuderia, Valsecchi crede che il quattro volte Campione del Mondo ignorerà le indicazioni degli ingegneri poiché non ha nulla da perdere. “Penso che sia la scelta più giusta, perché personalmente penso che la Ferrari soffrirà molto con la gestione dei suoi piloti in questa stagione. Ci sono stati tre duelli tra i due nel 2019: Monza, Brasile e poi Abu Dhabi”, ha proseguito.

VALSECCHI APPROVA L’ARRIVO DI SAINZ IN FERRARI

Carlos Sainz sostituirà Vettel a Maranello. Lo spagnolo approderà nel team per fornire quella scintilla di esperienza che ancora manca a Leclerc. Valsecchi è favorevole a tale scelta. “La Ferrari soffrirà molto quest’anno, ma andrà bene nel 2021. Daranno a Carlos Sainz l’opportunità che aspettava da una vita. Perciò l’italiano non crede che alla Ferrari mancherà a Vettel nel 2021.

A sostegno di ciò prende come esempio il ritiro di Fernando Alonso dalla Formula 1 alla fine del 2018.  L’addio alla McLaren nonostante i pronostici ha portato a una stagione positiva per il team Woking. “E’ difficile da prevedere. Alcuni dicevano che la McLaren avrebbe sofferto senza l’esperienza di Fernando Alonso nel 2019, invece è stata una delle migliori stagioni per il team di Woking degli ultimi anni”, ha così concluso Valsecchi.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.