DichiarazioniFormula 1

Hamilton: “Ho il cuore a pezzi dopo la morte di Coco”

Il sei volte Campione del Mondo afferma che il suo cane è morto per un eventuale attacco di cuore e non sono riusciti a rianimarla, aveva solo sei anni

Lewis Hamilton ha annunciato sui suoi profili social la morte del suo cane Coco, uno dei bulldog che lo ha accompagnato su diversi circuiti di tutto il mondo

L’immagine che Lewis Hamilton ha costruito negli ultimi anni, vede come protagonisti i suoi cani Coco e Roscoe. Era routine vedere il sei volte Campione del Mondo arrivare su alcuni circuiti in loro compagnia, che avevano i profili personali sui social network come delle vere celebrità. Coco, la femmina della coppia, è stata adottata perché era malata e il suo precedente proprietario non poteva pagare il costo di tutto ciò di cui aveva bisogno per sopravvivere. Dal 2016 era consuetudine vederlo arrivare su vari circuiti con Coco, accompagnarlo nel paddock e persino renderla partecipe della sessione di autografi. Secondo quanto riferito dal pilota britannico, la sua adorata Coco è morta a causa di un eventuale attacco cardiaco, dopo il quale non sono riusciti a rianimarla.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Dad, that thing is a real pain in my butt!! I already hate walks, now I have to run?? 😄😄😄😄 #lazycoco

Un post condiviso da Roscoe & Coco Hamilton (@roscoelovescoco) in data: 24 Feb 2016 alle ore 6:56 PST

IL BRITANNICO: “SONO FORTUNATO AD AVER ADOTTATO COCO”

“Verso le nove di sera, la mia piccola Coco è morta a casa con la sua famiglia. Il suo cuoricino ha ceduto, penso che si sia trattato di un infarto. Ho cercato di rianimarla, ma è stato inutile. Ha trascorso il suo giorno migliore, non la vedevo così felice da molto tempo. Era un cane così speciale. Purtroppo è nata con così tanti problemi e mi sento molto fortunato ad averla adottata dichiara Hamilton in un suo post sui social. Hamilton condivide il suo dolore dovuto da questa perdita e custodisce i bei momenti che ha trascorso con lei.

“Nel suo ultimo giorno, abbiamo condiviso un momento speciale giocando insieme che non dimenticherò mai. Mi mancherà il suo russare e la felicità che mi trasmetteva quando la vedevo. Aveva solo sei anni, era felice. Il mio cuore è spezzato, ma spero che possa essere in un posto migliore con mia zia Diane. Volevo condividere questo tragico momento con chi mi sostiene e ringraziare coloro che l’amavano e si prendevano cura di lei” afferma Hamilton per concludere. Questa è la seconda grande perdita per il britannico, dopo la morte di Niki Lauda lo scorso anno. Il sei volte Campione del Mondo assicura di essere concentrato al 100% per la prima gara della stagione, che si svolgerà tra due settimane.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button