Formula 1Presentazioni F1

Mercedes: presentata la nuova W14

Ecco la nuova monoposto del team di Brackley, che competerà nella stagione 2023. Tra gli obiettivi, tornare a vincere e il Titolo

Ecco la Mercedes-Amg F1 W14 E Performance, la nuova vettura con la quale il team, Lewis Hamilton e George Russell, sfideranno Red Bull e Max Verstappen

Il giorno dopo la presentazione della nuova Ferrari, SF-23, la Mercedes ha presentato la sua nuova vettura, la W14 chiamata a riscattare la deludente stagione 2022, e a riportare il team a vincere le gare e a lottare per il titolo.

La W14 si presenta con una livrea nera, come si era vista nelle stagioni 2020 e 2021. Nel 2022, la Mercedes aveva deciso di riportare il tradizionale color argento sulla W13.

Alla presentazione della nuova vettura, hanno preso parte il team principal, Toto Wolff e i piloti ufficiali, Lewis Hamilton e George Russell. Presente anche Mick Schumacher, che avrà il ruolo di terzo pilota per il team Mercedes, oltreché della McLaren.

Wolff: “Faremo il possibile per tornare davanti”

Mercedes con la nuova vettura, nel 2023 ha come obiettivo dimenticare l’altalenante e difficile stagione 2022, iniziata con molti problemi, tra cui il porpoising che non permetteva di rendere competitiva la vettura. Il tanto lavoro fatto sulla W13 per cercare di colmare il gap, ha portato il team a chiudere il campionato in terza posizione, alle spalle di Red Bull e Ferrari.

A margine della presentazione, Toto Wolff ha così dichiarato: “Le nostre speranze e aspettative, sono sempre quelle di essere capaci di lottare per il Titolo di Campione del Mondo. I nostri rivali, sono stati molti forti nella passata stagione. Noi tenteremo di recuperare”.

“Gareggiare nelle prime posizioni, richiede resilienza, lavoro di squadra e determinazione. Affronteremo qualsiasi sfida, mettendo al primo posto il team. Non lasceremo nulla di intentato nell’inseguire ogni millisecondo. Quest’anno, faremo il possibile per tornare davanti,” ha così dichiarato il team principal.

Ritorna la livrea nera

Come detto all’inizio, è tornata la livrea nera, con la fibra di carbonio completamente esposta, con qualche tocco di verde Petronas che interrompe la monotonia del colore. Nella parte finale del cofano motore, si ripresentano le stelle Mercedes, con sfumature appena accennate. Si vede qualche tocco di rosso, per la presenza dello Sponsor Ineos, con un anello attorno all’airscope.

A questo proposito, Wolff spiega: “All’inizio della storia di Mercedes, fu tolta la vernice per togliere peso e lasciare alluminio. Lo scorso anno eravamo in sovrappeso. Quest’anno riconoscendo i problemi avuto nella passata stagione, abbiamo fatto la stessa cosa, lasciando il nero carbonio, ripercorrendo quanto fatto in passato da Mercedes”.

“Ovviamente, abbiamo cambiato la livrea nel 2020 per appoggiare le cause legate alla diversità e l’uguaglianza, che ci avevano molto colpito. Il colore nero, a quel punto è diventato parte del nostro DNA, perciò siamo contenti che sia tornato”.

Hamilton a caccia dell’ottavo titolo

Il team, non ha più James Vowles, ora team principal della Williams. Ciò nonostante, Mercedes ha saputo riprogrammare il suo percorso, inserendo nuove persone in sostituzione di chi è andato via.

Di sicuro, un punto fermo del team è rappresentato dai piloti. Lewis Hamilton, in primis che vuole andare a caccia dell’ottavo titolo iridato, e diventare il pilota più vincente della storia, superando Michael Schumacher. C’è poi, George Russell, più giovane e sicuramente il futuro del team e della Formula 1. Pilota inglese anche lui, oggi festeggia i suoi 25 anni, e nel 2022 ha vinto il suo primo gran premio, regalando al team Mercedes l’unica vittoria di quella stagione.

Nel pomeriggio, Mercedes scenderà in pista a Silverstone con la nuova W14, prima di spedirla in Bahrain dove tra una settimana si svolgeranno i test pre-stagionali, e successivamente la prima gara della stagione 2023.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio