Formula 1Gran Premio Olanda

GP Olanda, anteprima: il circuito, il meteo

Tutto è pronto per la 15° prova della stagione 2022. Si va a Zandvoort a casa di Verstappen. Nell’attesa ecco il meteo, Pirelli e novità sul fronte DRS

GP Olanda, round 15. Fase molto intensa per la Formula 1 quando mancano poche gare al termine del mondiale. Si va a Zandvoort

GP Olanda, anteprimaUna ripresa di campionato dopo la pausa estiva, molto intensa per la Formula 1, soprattutto quando mancano 8 gran premi al termine del mondiale 2022. Ci troviamo in pieno trittico di gare: dopo il Belgio, ora tocca all’Olanda e a Zandvoort ospitare la Formula 1, e dopodiché Monza con il GP Italia.

Ora concentriamoci sul GP Olanda e su Zandvoort, tappa che ha visto il ritorno della Formula 1 nella passata stagione dopo 36 anni di assenza. Un circuito su cui sono stati effettuati dei lavori di modifica per andare incontro alle nuove norme di sicurezza e per prepararsi al meglio, al ritorno del Circus. Un nuovo look, che ha stupito e ricevuto apprezzamenti da parte dei piloti, dei tifosi e degli appassionati. Un vero successo, coronato dalla vittoria del pilota di casa, Max Verstappen.

Il campionato del mondo di Formula 1 2022, ha già effettuato il giro di boa e ora si dirige verso il finale, con tante sfide che stanno rendendo interessante e con tanti colpi di scena. Chiaramente i riflettori sono puntati sulla sfida, tra Red Bull e Ferrari, che attualmente vede il team anglo-austriaco nettamente in vantaggio, grazie anche a una monoposto competitiva e sempre più veloce. Per quanto riguarda la sfida tra i piloti, vediamo un Max Verstappen super in forma, e che può contare su un mezzo che gli permette di compiere imprese incredibili, come abbiamo visto nelle ultime due gare (Ungheria e Belgio), caratterizzate da rimonte da parte dell’olandese e terminate con una vittoria. La cavalcata di Verstappen verso il secondo titolo iridato, sembra facile e senza grandi intoppi.

D’altra parte, i rivali di questa sfida sembrano in un momento sfortunato, tra errori, guai tecnici e disastri a livello di strategia e decisioni. Parliamo della Scuderia Ferrari. Sembra incredibile, vista la monoposto che fin dalle prime gare si è dimostrata competitiva, veloce. Un mezzo con il quale i piloti possono finalmente attaccare, difendersi e lottare per la vittoria. Anche l’ottimo stato di forma di Charles Leclerc e di Carlos Sainz, non è da sottovalutare, anzi. Speriamo che Ungheria e Belgio, siano state delle parentesi, a livello di rendimento e risultati, e che a Zandvoort, la Rossa possa nuovamente dire la sua, e far meglio, per non far scappare facilmente i rivali.

In Belgio, gara a due facce per la Mercedes, con il ritiro in seguito a incidente di Lewis Hamilton e il quarto posto di George Russell. Le novità portate dal team nelle ultime gare, sono sembrate buone guardando alle prestazioni della W13, ma quanto visto a Spa, la situazione è apparsa ancora difficile per il team. Vedremo, cosa succederà in Olanda.

Il GP Olanda sarà la gara di casa per Max Verstappen. Il pilota olandese, sarà molto atteso dai tifosi e dal pubblico locale, così come abbiamo visto in Belgio, e in altre occasioni, soprattutto dopo la conquista del suo primo titolo iridato. Si preannuncia un weekend con tanto pubblico, e la sempre festosa, rumorosa marea ‘Orange’.

Come sempre non ci resta che seguire il weekend del GP Olanda, con i tanti colpi di scena e sorprese che possono rendere ancora più interessante la tappa, e le varie sfide in Formula 1.

CIRCUITO DI ZANDVOORT

È situato nelle vicinanze della cittadina di Zandvoort, stazione balneare sulla costa olandese del Mare del Nord. Il circuito automobilistico, è unico nel suo genere, in quanto sorge in mezzo a dune di sabbia. Questa caratteristica, porta con sé la presenza costante del vento, che porta sul tracciato la sabbia della spiaggia.

È considerato uno dei migliori circuiti olandesi, e una vera sfida per i piloti. Inaugurato nel 1939, il circuito ha ospitato per la prima volta una gara di Formula 1 nel 1948, con il GP di Zandvoort. Dal 1952 al 1985, si è corso il GP Olanda di Formula 1. L’edizione del 1985 è stata vinta dal pilota austriaco Niki Lauda. La stagione 2021 ha visto il ritorno di Zandvoort e del GP Olanda, con la vittoria di Max Verstappen su Red Bull.

GP Olanda, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Red Bull, press area

Il tracciato caratterizzato da diverse variazioni altimetriche non inferiori a quindi metri, è lungo 4.259 m. In totale ha 14 curve, alcune delle quali sono note per essere veloci, secche e paurose. La più famosa, la curva Tarzan (in olandese Tarzanbocht), si presenta come un brusco tornante a destra al termine del rettilineo di partenza, caratterizzata da una sopraelevata, seguito dal velocissimo tratto che si può affrontare a tutta velocità lungo la cresta Hunse (Hunserug). Poi si sale attraverso la Rob Slotemaker, altra curva che porta a frenare una volta raggiunta la cima delle dune, da dove si affronta la veloce e cieca Scheivlak.

Nel corso degli anni, la pista ha subito molte modifiche con l’intento di migliorarne la sicurezza. Nel 2018 arrivò l’annuncio del ritorno del GP Olanda e di Zandvoort per il 2020, in seguito è stato chiesto ai manager dell’impianto di apportare nuove modifiche, e così è stato. I lavori furono affidati all’italiana Dromo, che modificò la curva finale, la Hugenholtzbocht diventata una sopraelevata, migliorò le strutture e i servizi. Infine, anche l’asfalto è nuovo.

DRS

Come di consueto, la FIA, ha reso nota le zone dove sarà possibile attivare e sfruttare il sistema DRS. Saranno ben due le zone DRS sul circuito olandese.

Malgrado le premesse iniziali, nella passata stagione si è vista poca azione in pista. Per questo motivo, la Formula 1 ha pensato di introdurre una zona DRS a tutta lunghezza, da testare venerdì durante la prove libere.

Proveremo il DRS prima dell’ultima curva, per migliorare un po’ le gare a Zandvoort. Siamo aperti a queste novità e chiederemo ai team il loro feedback. Lo abbiamo chiesto nel corso delle simulazioni, ma anche dopo le prove libere 1,” ha così dichiarato Nicholas Tombazis, direttore tecnico delle monoposto della FIA.

Chiaramente nel caso in cui, si vedrà che questa novità dovesse rappresentare un rischio per la sicurezza, ci saranno ulteriori interventi e cambiamenti dopo le FP1.

GP Olanda, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, media

PIRELLI: C1, C2, C3

Per il GP Olanda a Zandvoort, Pirelli porterà le tre mescole più dure della gamma, ovvero: C1 P Zero White Hard, C2 P Zero Yellow Medium e C3 P Zero Red Soft.

Si tratta della scelta più conservativa da parte di Pirelli. Le gomme dovranno affrontare il circuito di Zandvoort, caratterizzato da curve molto impegnative, alcune delle quali presentano un banking, come le curve 3 e 14, quest’ultima è di circa 18°.

Il circuito sottopone a forze g elevate nel corso di tutto il giro. La frenata per entrare in curva 1 e in curva 11, genera una decelerazione di circa 5g, mentre la curva 7 sottopone a un’accelerazione laterale di circa 5g.

Si tratta di un tracciato vecchio stile, e tra gli altri fattori da tenere in considerazione, è la possibilità di trovare della sabbia sull’asfalto, portata dal vento, vista anche la sua posizione vicina alla costa.

CHE TEMPO FARA’?

Come di consueto, siamo andati a controllare le previsioni meteo per il weekend del GP Olanda 2022. Secondo l’ultimo bollettino meteo, il fine settimana sarà sereno, anche se saranno presenti le nuvole. Non dovrebbe piovere, ma si sa che talvolta la situazione potrebbe cambiare, e come sempre sarà fondamentale tenere d’occhio le previsioni, per evitare spiacevoli inconvenienti.

Temperature simili al Belgio, ma con qualche grado in più durante la giornata.

Andiamo a vedere nel dettaglio le previsioni meteo, per il GP Olanda 2022:

Venerdì 02 settembre 2022

Temperature: max 23,6°C, min 15,6°C; cielo sereno, in prevalenza poco o parzialmente nuvoloso. Probabilità di pioggia al 0%, umidità al 48%. Vento atteso tra 20 e 28 km/h.

Sabato 03 settembre 2022

Temperature: max 23,7°C, min 17,2°C; cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, salvo addensamento in serata. Probabilità di pioggia al 0%, umidità al 50%. Vento atteso tra 19 e 26 km/h

Domenica 04 settembre 2022

Temperature: max 23,3°C, min 16,4°C; cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso al mattino, con nubi in aumento dal pomeriggio. Probabilità di pioggia al 0%, umidità al 64%. Vento atteso tra 11 e 15 km/h.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio