Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, anteprima: il circuito, il meteo

Tutto è pronto per la 10° tappa del mondiale 2022 sul circuito di Silverstone, con una nuova sfida per i nostri protagonisti. Nell’attesa del weekend ecco la scelta Pirelli e le previsioni meteo

GP Gran Bretagna, round 10°. La Formula 1 arriva in Gran Bretagna e a Silverstone, tracciato storico del calendario

GP Gran Bretagna, anteprima – Ci stiamo man mano avvicinando al giro di boa della stagione di Formula 1 2022, con questo decimo appuntamento, che si terrà a Silverstone, tracciato storico del calendario, con il GP Gran Bretagna.

La tappa inglese, considerata la gara di casa della maggior parte dei team presenti in Formula 1, in particolar modo Aston Martin Racing, la cui sede è nelle vicinanze del circuito, ma anche di Red Bull, Mercedes, McLaren, Williams, Alpine e Haas.

Il weekend comincia con la giornata di giovedì, in cui tornano le conferenze stampa (non più il venerdì). Poi venerdì con le prime due sessioni di prove libere, sabato con la terza sessione di prove libere e le qualifiche, infine domenica 03 luglio, con la gara, che determinerà il vincitore di questa 77° edizione del GP Gran Bretagna. Chi sarà?

La vittoria di Max Verstappen, l’ennesima in questa stagione arrivata in Canada, ha permesso al campione del mondo in carica di mantenere la leadership della classifica piloti, con un discreto vantaggio rispetto agli avversari. L’olandese è al comando con 175 punti, seguito da Sergio Perez con 129 punti e da Charles Leclerc con 126 punti.

Dopo un inizio scoppiettante, la Ferrari è reduce da un periodo un po’ sfortunato a livello di vittorie, malgrado le occasioni avute, e finite in fumo tra problemi di affidabilità ed errori. Ora, la parola d’ordine per la Rossa, è tornare al più presto alla vittoria, per non rischiare di perdere ulteriore terreno nei confronti della Red Bull, e nei confronti dei piloti, ridando la possibilità a Charles Leclerc di tornare sul gradino più alto del podio. In Canada, per poco non ci riusciva, Carlos Sainz, alla ricerca della sua prima vittoria in carriera. Chissà se il risultato, e quest’ultimo periodo positivo, possa spingerlo ulteriormente verso la conquista del suo ambito obiettivo?

Per Mercedes, questa è considerata la gara di casa, avendo la sede a Brackley e Brixworth. Il tracciato di Silverstone, sulla carta dovrebbe essere più congeniale alla W13, e dove dovrebbe soffrire meno di porpoising e altri problemi, che l’affliggono fin dalla prima gara. Le Frecce d’Argento, sono alla ricerca della loro prima vittoria stagionale, e non solo dei podi finora portati a casa da Lewis Hamilton e George Russell. Il team si presenta con due piloti inglesi, e sicuramente l’ambizione della vittoria di fronte ai tifosi inglesi, è molto alta. Chissà se vedere le tante Union Jack sparse per il tracciato, possa dargli un’ulteriore spinta.

Un altro team britannico, la McLaren, che attualmente occupa la quarta posizione, ed è in piena lotta nel centro gruppo, con Alpine e Alfa Romeo. Tre team racchiusi in appena 14 punti, e soltanto una situazione a sfavore potrà ribaltare la situazione in classifica. Il team di Woking e il pilota di casa, Lando Norris, reduci da una stagione non proprio favorevole, vogliono fare il possibile per ottenere un risultato migliore. Si spera positivo, anche per quanto riguarda Daniel Ricciardo, il pilota australiano, chiamato a riscattare i deludenti risultati, e difendere il sedile per la prossima stagione.

Altro team di casa, atteso è l’Aston Martin. Reduce anch’esso da un inizio di stagione pessimo a livello di risultati e prestazioni, si presenta a Silverstone con diversi aggiornamenti sulle AMR22. L’obiettivo del team, e dei piloti, Sebastian Vettel e Lance Stroll, è di togliersi dal fondo della classifica costruttori e tentare la rimonta. Vedremo cosa combineranno di fronte al pubblico inglese.

Il GP Gran Bretagna, è una delle classiche del calendario della Formula 1 per via della sua lunga storia, strettamente legata al Circus. Il pubblico inglese, ha spesso dimostrato grande partecipazione e affetto verso la categoria, le gare e i suoi protagonisti, soprattutto se sono anch’essi britannici. Nell’attuale griglia di partenza, i piloti porta colori britannici, sono Lewis Hamilton, George Russell e Lando Norris.

SILVERSTONE INTERNATIONAL CIRCUIT

Il circuito di Silverstone è situato a cavallo di due contee: metà nel Buckinghamshire e l’altra metà nella piccola località del Northampstonshire con poco più di duemila abitanti.

GP Gran Bretagna, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

La sua conformazione la rende tra le piste più veloci del Campionato e per la sua storia, rappresenta uno dei circuito più affascinanti al mondo. Il tracciato nasce nel 1948, in un’area in cui sorgeva un aeroporto della Royal Air Force utilizzata nella Seconda Guerra Mondiale, sfruttando le tre piste usate dagli aerei disposte a triangolo e che storicamente erano usate unendole e raccordate tramite curve, disegnate con delle balle di fieno. In questo modo si poteva avere rettilinei lunghi, e di conseguenza, velocità molto elevate per le macchine di quel periodo storico. Le curve non erano molto difficili avendo così una media oraria sul giro elevato, rendendo il tracciato il più veloce del mondo.

GP Gran Bretagna, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

Nel corso degli anni, la pista ha subito numerosi lavori di modifiche, che ne hanno cambiato il layout anche per assecondare le esigenze e migliorare la sicurezza. Tra le modifiche più importanti: alla curva “Becketts” nel 1991 dove fu sistemata una sequenza di curve che per la sua difficoltà e spettacolarità è considerata tra le più emozionanti del mondiale, ancora oggi presenti: la trio “Maggots-Becketts-Chapel”. Nel 2011, la pista subì altri lavori di modifica, che vede spostare la linea del traguardo e una struttura più rinnovata.

La prima edizione del GP Gran Bretagna si è disputato a Silverstone nel 1950, dando così vita alla Formula 1. Una tappa da sempre presente nel calendario, nel corso di tutti gli anni di esistenza della Formula 1, tranne quando si disputò ad Aintree e a Brands Hatch. Motivo in più perché è tra gli appuntamenti più attesi e che richiama un gran numero di appassionati.

DRS

Come di consueto, la FIA, ha reso nota le zone dove sarà possibile attivare e sfruttare il sistema DRS. Saranno ben 2 le zone DRS sul circuito di Silverstone.

  1. la prima, tra la curva 5 (Aintree) e la curva 6 (Brookland);
  2. la seconda, nel tratto tra la curva 14 (Chapel) e la curva 15 (Stowe)

Le detection point, saranno posizionate prima della curva 3 (Village) e prima della curva 11.

GP Gran Bretagna, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

PIRELLI: C1, C2, C3

Per il weekend britannico, Pirelli ha nominato la gamma più dura, C1, C2 e C3, ovvero P Zero White Hard, P Zero Yellow Medium e P Zero Red Soft.

Il tracciato di Silverstone, è tra i tracciati più severi per i pneumatici. Le numerose curve ad alta velocità, le forze laterali di 5G e oltre, comportano il massimo consumo di energia agli pneumatici. Certamente, anche per i piloti questo non rappresenta una passeggiata.

Per affrontare al meglio il tracciato, occorre un buon assetto e che sia ben bilanciato, che riesca ad adattarsi alle caratteristiche, che vedono sezioni più lente, sequenze di curve veloci e ad alta energia, come il complesso Maggots-Becketts-Chapel, dove i pneumatici soffrono di carichi elevati.

Infine, un occhio sempre costante al tempo, che può essere piuttosto variabile: qui, passare dal sole splendente alla pioggia battente, è un attimo.

CHE TEMPO FARA’?

Tipico meteo britannico atteso per il weekend del GP Gran Bretagna 2022. Guardando l’ultimo bollettino meteo, ci attende un fine settimana caratterizzato, da vento e pioggia, e temperature più fresche.

Il consiglio è chiaramente di tenere monitorate le previsioni meteo, per non incappare in sorprese e situazioni spiacevoli, soprattutto in vista della gara.

Qui in dettaglio le previsioni meteo del GP Gran Bretagna 2022:

Venerdì 01 luglio 2022

Temperature: max 19°C, min 10°C; nuvole sparse; Probabilità di pioggia al 40%, umidità al 59%. Vento atteso sui 20 km/h

Sabato 02 luglio 2022

Temperature: max 22°C, min 11°C; cielo parzialmente nuvoloso; Probabilità di pioggia al 20%, umidità al 56%. Vento atteso sui 20 km/h

Domenica 03 luglio 2022

Temperature: max 22°C, min 11°C; cielo parzialmente nuvoloso; Probabilità di pioggia al 10%, umidità al 54%. Vento atteso sui 14 km/h

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.