DichiarazioniFormula 1

Brown risponde con sincerità: la frecciatina contro Ricciardo

Il team di Woking ultimamente sta attraversando non pochi problemi, e la delusione nei confronti dei piloti non viene nascosta

Dissapori tra il CEO della McLaren e il pilota australiano? Una recente dichiarazione sembrava proprio essere un campanello di allarme

L’anno scorso erano in lotta per il terzo posto nel Campionato Costruttori. Quest’anno, invece, il team McLaren non potrebbe essere più lontano dalla vetta della classifica. Le prestazioni della monoposto non sono affatto soddisfacenti e i due piloti hanno non poche difficoltà nel guidarla. In particolare, sembra precaria la posizione di Daniel Ricciardo. Nonostante sia stato lui il pilota ad aver riportato il team di Woking alla vittoria lo scorso anno, per questa stagione sono molti i dubbi nei suoi confronti. E una recente dichiarazione di Zack Brown, proprio sulle prestazioni di Ricciardo, ha alimentato ancor di più le varie voci che girano riguardo il futuro dell’australiano.

Il CEO della McLaren, infatti, alla domanda sugli ultimi risultati di Daniel Ricciardo, ha risposto che il pilota non aveva “incontrato le loro aspettative. Mentre il resto del team aveva sempre cercato di mantenere un tono positivo, parlando dell’australiano. Che si celino delle tensioni dietro queste parole? In realtà, Zack Brown ha voluto specificare che non ci sono alcuni problemi tra lui e Ricciardo: “Mi avevano fatto una domanda e io ho dato una risposta sincera.” ha dichiarato riguardo le sue precedenti affermazioni.

ZACK BROWN RIGUARDO A RICCIARDO: “E’ UNO CHE VA IN PISTA E VINCE”

Il CEO della McLaren ha così continuato: “Penso che Daniel abbia detto la stessa cosa. Siamo qui per provare ad avvicinarci alle prime file. Abbiamo un ottimo rapporto, io ho soltanto dato una risposta onesta alla domanda su come stessero andando le cose. E le cose potrebbero andare meglio. Daniel ha mostrato, come ha fatto l’anno scorso a Monza, che, quando gli diamo una monoposto che si adatta al suo stile di guida e che ha il passo, va in pista, guida la gara la leader e la vince. Penso che dobbiamo avere una vettura che sia più performante e facile da guidare. E poi penso che il lavoro sarà fatto“.

Sebbene il calo di quest’anno non era affatto previsto dal team, i momenti di difficoltà fanno parte del percorso di ogni scuderia. E’ con questa convinzione che Zack Brown cerca di mantenere alta la motivazione all’interno del team: “Abbiamo avuto dei weekend incredibili, come Monza, e poi altri deludenti.” ha affermato. “Tornando alla nostra monoposto, non penso che stiamo dando ai nostri piloti una vettura che sia capace di stare davanti a tutti regolarmente. Lavoreremo duro per fare in modo che la abbiano in futuro“.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Sono appassionata di letteratura e di teatro, e studio per poter specializzarmi in questi due campi. Con la Formula 1 e i motori è stato amore a prima vista. Tifosa della Rossa nonostante tutto, la Formula 1 è tra le cose che più mi emozionano al mondo. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.