Formula 1Gran Premio Austria

Gp Austria, anteprima: orari tv, il circuito, il meteo

Finalmente si riparte con la 1° prova del mondiale 2020. Nell’attesa che il weekend inizi, ecco il nostro anteprima con gli orari Tv, il meteo e Pirelli

GP Austria, round 1°. Dopo più di tre mesi di stop forzato causa pandemia, ora si torna a far sul serio, con il GP Austria prima tappa di questo rinnovato e strano mondiale 2020

La lunga attesa è finita. Eravamo rimasti alla vigilia del GP Australia, che avrebbe dovuto inaugurare la stagione di Formula 1 2020. Era tutto pronto, i piloti, i team, il pubblico ed i telespettatori si stavano preparando per l’appuntamento dell’Albert Park, ma l’arrivo del Coronavirus che nel frattempo si stava espandendo in tutto il mondo, ha costretto gli organizzatori a fermare tutto, cancellare l’appuntamento di Melbourne, impacchettare tutto e far rientro nelle proprie sedi ed abitazioni in attesa che si potesse ripartire. Finalmente 112 giorni dopo la cancellazione della tappa australiana, la lunga ed estenuante attesa si sta per concludere, con il GP Austria.

Già in queste ore, sul circuito del Red Bull Ring a Spielberg si sta allestendo il paddock, con l’arrivo dei team con le attrezzature e le vetture, in attesa dei piloti che dovranno disputare ben due gare del GP Austria (il 05 e il 12 luglio), ed in un contesto surreale per via dell’assenza del pubblico, e le normative per il Covid-19, che prevede tra le altre cose l’uso dei dispositivi di sicurezza personale (mascherine), igiene frequente delle mani e degli strumenti utilizzati, distanziamento sociale, ecc.

Tutto è pronto per l’inizio di questo mondiale, dove tutte le incognite rimaste in sospeso a marzo dopo i test di

Gp Austria anteprima
Credits: Mercedes Press Area

Barcellona, verranno finalmente scoperte. La Mercedes, campione del mondo in carica è la squadra da battere, e la favorita per un altro anno da dominatrice. Il team di Brackley si presenta in Austria con la W11 caratterizzata da una nuova livrea e molte soluzioni viste in anteprima a Barcellona durante i test, tra cui il DAS. Al volante ci saranno Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, entrambi lanciati a difendere il titolo e confermare il buon momento della squadra, con altre vittorie ed eventualmente un altro titolo, che per il pilota inglese sarebbe il 7°, raggiungendo così il record di Michael Schumacher.

Siamo pronti anche per vedere finalmente la Ferrari in azione in pista, con la SF1000 presentata a Febbraio a Reggio Emilia, prima di essere spedita a Barcellona per i test, dove è apparsa semi-nascosta a livello di prestazioni, ed in qualche occasione ha mostrato una buona velocità e stabilità. Dopo averla vista in azione sulle strade di Maranello con al volante Charles Leclerc, ora per la nuova monoposto Rossa è atteso il verdetto della pista, dove vedremo se sarà in grado di contrastare e sfidare la Mercedes, e contenderle la lotta per la vittoria e il titolo. Grande attesa per vedere in azione i piloti, Sebastian Vettel dopo il recente annuncio del suo prossimo divorzio dalla Ferrari, ed appunto Charles Leclerc.

Occhio alla Red Bull, spinta anche quest’anno dal motore Honda, che a Barcellona è apparso in notevole forma, grazie a tanto lavoro di sviluppo fatto nei mesi invernali ed in questo periodo dal motorista giapponese. Tuttavia, dovremmo attendere la reale forza in campo in pista e nei primi gran premi. Il team austriaco, si presenta ai nastri di partenza sul circuito di casa, con Max Verstappen ed Alex Albon al volante delle RB16.

In questa prima gara, vedremo come si comporteranno anche le altre concorrenti, come le Force India dopo le buone e sorprendenti prestazioni viste a Barcellona, la McLaren con entrambi i piloti, Lando Norris ed il futuro Ferrarista Carlos Sainz Jr., l’Alfa Romeo con il veterano Kimi Raikkonen e l’unico pilota italiano Antonio Giovinazzi, la Renault che vedrà al volante delle proprie monoposto Daniel Ricciardo (dal 2021 in McLaren) ed Esteban Ocon.

Gara d’esordio per l’Alpha Tauri (l’ex Toro Rosso) spinta dal motore Honda, mentre tra i piloti l’unico “rookie” è Nicholas Latifi che sarà al volante della Williams, accanto a George Russell.

Per capire meglio il comportamento delle vetture e chi potrà rivelarsi una sorpresa, non ci resta che attendere le prime Prove Libere del venerdì e poi sabato con la terza sessione di Prove Libere e le Qualifiche per vedere come sarà la griglia di partenza e chi otterrà la Pole Position del Gran Premio che scatterà domenica pomeriggio.

RED BULL RING

Siamo in Austria sul mitico Red Bull Ring, un circuito situato nella località di Spielberg, sulle colline della Stiria dove in molte occasioni, è possibile incontrare e vedere delle mandrie di mucche che pascolano nei dintorni del circuito.

Gp Austria anteprima
Credits: Pirelli Press Area

Sorto nella località di Zeltweg, è ricavato dalla pista a L di un aerodromo che ivi sorgeva, e che ha ospitato la prima edizione del Gp Austria nel 1964 fino agli anni ’70. Nel corso degli anni, il circuito subì diversi lavori di modifica, con la realizzazione dell’Österreichring diventato poi l’A1-Ring negli anni ’90 che l’hanno fatto diventare una pista più lenta e corta. Nel 2004 fu acquistata dalla Red Bull, che le cambiò il nome in Red Bull Ring riuscendo a riportare la Formula 1 nel 2014 dopo anni di assenza.

I giri da percorrere sono 71, su un tracciato lungo 4,326 km e caratterizzato da vari saliscendi a causa della collina su cui sorge, oltre a due grandi rettilinei e 10 curve, alcune delle quali ad angolo stretto, per cui si richiede una vettura con carico aerodinamico medio-alto, nonostante il grip sia dovuto più agli pneumatici che all’aerodinamica.

Le curve 1 e 2 sono tra i punti critici del tracciato, per via della loro difficoltà e con i piloti che vengono messi a dura, in quanto faticano a trovare il giusto punto di frenata in salita. Al termine del rettilineo, le vetture giungono alla prima curva ad una velocità di oltre 300 km/h in settima marcia, con i piloti che troveranno l’ingresso della curva un po’ cieco, e dovranno essere abili ad evitare il cambio di pendenza in uscita che può creare problemi di stabilità sulla monoposto. Subito dopo troveranno un altro lungo rettilineo con le vetture che arriveranno a toccare circa 320 km/h di velocità, prima di affrontare la seconda curva, e la staccata più tosta del circuito, tanto da poter vedere molti piloti usare il ripartitore di frenata per evitare di arrivare al bloccaggio e portare la potenza frenante al retrotreno sfruttando il rettilineo per arrivare alla giusta regolazione.

PIRELLI: C2, C3, C4

Per il weekend austriaco, Pirelli ha scelto di affidarsi alle C2, C3 e C4 ovvero White Hard, Yellow Medium e Red Soft. Queste mescole saranno chiamate ad affrontare il tracciato del Red Bull Ring, fatto da un susseguirsi di saliscendi, rettilinei e curve, su un asfalto piuttosto liscio.  Fondamentale avere un’ottima trazione e frenata e una buona capacità di gestire le gomme per poter ottenere un ottimo tempo sul giro, visto che la maggior parte delle curve è a destra, mentre le due più impegnative per i pneumatici sono a sinistra.

CHE TEMPO FARA’?

Tutto è pronto per il primo weekend agonistico della stagione 2020, in Austria al Red Bull Ring. Occhio però alle previsioni meteo, che secondo l’ultimo bollettino sulla cittadina di Zeltweg è attesa la pioggia nel fine settimana. Venerdì 03 luglio, c’è la possibilità di precipitazioni sparse. Per Sabato e Domenica si attendono miglioramenti. Per quanto riguardano le temperature, saranno comprese tra 10 e 26 gradi. Per quanto riguarda Domenica, nel pomeriggio sono attese temperature attorno i 25 – 26 gradi.

ORARI TV

Tutto pronto per la 1° tappa della stagione 2020 con il GP Austria che sarà trasmessa in diretta ed esclusiva da Sky Sport F1 HD fin dalle Prove Libere 1 e 2 andranno in scena venerdì 03 luglio, Prove libere 3 e Qualifiche di sabato e la gara di Domenica che scatterà alle 15:10 (ora italiana). TV8 trasmetterà in differita questa tappa, soltanto Qualifiche e gara. Non mancherà il Live di F1world che trasmetterà e racconterà in diretta giro dopo giro la gara.

Qui in dettaglio gli orari Tv del GP Austria 2020:

Venerdì 03 luglio

dalle 11:00 alle 12:30: Prove Libere 1 (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD; niente diretta TV8);

dalle 15:00 alle 16:30: Prove Libere 2 (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD; niente diretta TV8 ).

Sabato 04 luglio

dalle 12:00 alle 13:00: Prove Libere 3 (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD; no diretta TV8);

dalle 15:00 alle 16:00: Qualifiche (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD; TV8 differita dalle 18:00)

Domenica 05 luglio

dalle 15:10: Gara (diretta esclusiva Sky Sport F1 HD; TV8 differita dalle 18:00)

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button