DichiarazioniFormula 1Gran Premio Francia

Bottas criticato da Rosberg: “Ha fatto un lavoro schifoso”

Nel post GP Francia, il finlandese della Mercedes è stato criticato dal tedesco, il quale lo accusa di non aver bloccato al meglio Verstappen e la Red Bull

ENNESIMA PROVA DA RIVEDERE QUELLA DI VALTTERI BOTTAS AL GP DI FRANCIA. ROSBERG NON GLI RISPARMIA CRITICHE

Altra gara, altro weekend da dimenticare per Valtteri Bottas, buttato giù dal podio a pochi giri dal termine del GP di Francia, superato dalle Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. Quanto accaduto domenica, ha inevitabilmente scatenato una valanga di critiche nei confronti del pilota della Mercedes. Critiche arrivate anche da parte di Nico Rosberg, suo predecessore in Mercedes.

Tutta la scorsa settimana e nel weekend del GP di Francia, Valtteri Bottas è stato oggetto di molte discussioni, soprattutto riguardanti il suo futuro in Mercedes al termine della stagione 2021, con George Russell che sembra scalpitare per prendere il suo sedile.

Un argomento che sicuramente continuerà a tenere banco nelle prossime settimane e mesi estivi. Inoltre, lo stesso Bottas ha fortemente criticato il suo team per non avergli concesso di seguire la strategia su due pit-stop.

Toto Wolff, team principal della Mercedes ha accolto la rabbia di Bottas, Nico Rosberg invece si schiera dalla parte del suo ex team, convinto della giusta decisione di tenere fuori il finlandese, e quindi puntare su unica sosta. Secondo il tedesco, la frustrazione e delusione di Valtteri, deriva dal non essere riuscito a tenere dietro Max Verstappen.

“Come pilota, non puoi giudicare la situazione che c’è lì, quindi è chiaro che il team debba prendere una decisione sulla strategia,” così ha esordito Nico Rosberg a Sky Sport F1.

“È stata la giusta decisione per quanto riguarda Bottas, in quanto dovevano tenerlo fuori per proteggere la vittoria. Semplicemente Bottas da difensore, ha svolto un lavoro schifoso”.

Ha bloccato completamente e inutilmente, ha frenato troppo tardi, è andato dritto. Quindi per Max Verstappen è stato molto facile superarlo”.

“Probabilmente avrebbe ugualmente subito il sorpasso, ma perlomeno avrebbe potuto fargli perdere un po’ di tempo sul giro. Non è stato molto bravo in difesa, avrebbe potuto farlo in maniera molto più intelligente,” ha così aggiunto il Campione del Mondo 2016.

DI RESTA: “MERCEDES NON HA MAI RISPOSTO A VALTTERI…”

In vista del GP di Francia, la Mercedes ha deciso di effettuare uno scambio di telaio, dando a Valtteri Bottas, quello utilizzato da Hamilton. Ovviamente non sono mancati commenti, che hanno attirato l’attenzione di Lewis. In merito a questo, Paul di Resta si schiera nei confronti del finlandese.

Di Resta riconosce il buon weekend di gara svolto da Bottas, specificando che potrebbe semplificarsi la vita, se dovesse riuscire a qualificarsi nelle prime posizioni sulla griglia di partenza.

Di Resta ha così dichiarato: “La realtà è che non ti puoi lamentare su dove sei, se sei bloccato nel traffico. Il modo migliore per avere aria pulita, è quello di qualificarti in pole position e da lì poi puoi avere strada libera. Sfortunatamente, ciò non ha funzionato per Bottas, ma penso che abbia avuto un buon weekend in termini di velocità”.

“Penso che sarà arrabbiato per la prossima settimana, e piuttosto frustrato nel perdere in questo modo. Aveva previsto una gara a due soste, l’ho sentito bene in radio. Stava interrogando il team, ma il team non gli è mai venuto incontro con una risposta,” ha così aggiunto l’ex pilota di Formula 1.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.