DichiarazioniFormula 1

Anche Norris non si sente a suo agio con la nuova McLaren

Il pilota inglese del team di Woking dichiara di non sentirsi ancora pienamente a suo agio con la nuova vettura, nonostante i due podi e le discrete qualifiche

Anche Norris, dopo Ricciardo, ammette di non sentirsi ancora a proprio agio con la McLaren del 2021

Nei giorni scorsi Daniel Ricciardo, la new entry in casa McLaren, ha ammesso di non riuscire a prendere confidenza con la vettura. A discapito di ciò il team principal Andreas Seidl ha dichiarato che la MCL35M ha bisogno di un certo stile di guida che sarebbe più vicino a quello del compagno di squadra dell’australiano. Norris dal canto suo risponde che ancora non riesce a sentirsi a proprio agio con la nuova McLaren del 2021.

Nonostante i due iconici podi, a Imola e Monaco, Norris trova ancora qualche difficoltà nel gestire la monoposto e asserisce di non riuscire a spingere quanto vorrebbe. Quest’anno la vettura è diversa, e ci sono cose diverse che devi imparare a guidare in modo diverso”, ha spiegato prima del Gran Premio dell’Azerbaigian. “Sto ancora imparando molto sulla monoposto. Direi che Monaco è stata la miglior qualifica che ho fatto, ma ho commesso errori nelle precedenti qualifiche e gare a causa della scarsa conoscenza della vettura. Ci sono cose differenti dalla monoposto dello scorso anno e non è facile adattarsi”. 

NORRIS DEVE ANCORA ADATTARSI ALLE MONOPOSTO DA PRIMA CATEGORIA

Norris aggiunge inoltre che la sua preferenza per il set-up delle categorie junior non funzionerà con l’attuale Mclaren, motivo per cui ancora non riesce a prendere confidenza con la sua monoposto. Non posso semplicemente guidare allo stesso modo ed essere un pilota migliore”, dice l’inglese. “Ho dovuto adattarmi a molte cose differenti, e ancora non posso guidare nel modo in cui vorrei. Non posso guidarla come voglio io. Quindi devo solo adattarmi, e ogni monoposto in Formula 1 è diversa. Bisogna abituarsi”. Dopo il fallimentare Gran Premio di Monaco e in vista di quello dell’Azerbaigian arrivano anche delle dichiarazioni da parte di Daniel Ricciardo.

L’australiano infatti dichiara: “Ho trascorso un buon paio di giorni al simulatore la scorsa settimana, ed era davvero solo questione di fare un passo indietro e capire cosa sta succedendo. In un certo senso io, non voglio dire di essere partito da zero, perché ho sicuramente imparato un qualcosa dalle prime gare, ma ho avuto una mente più aperta con il mio approccio”. Continua ancora Ricciardo asserendo che in casa McLaren non si danno per vinti:Abbiamo appena provato un sacco di cose diverse, anche alcune che non andavano bene. Continueremo per  capire perché questa stagione non sta andando. Non vediamo l’ora di rimetterci in azione“. 

Maria Sole Caporro

 

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.