DichiarazioniFormula 1

Vettel: “Sarebbe divertente cambiare pista per fare i test”

Il pilota tedesco della Ferrari ammette che gli piacerebbe cambiare sede per i test pre-stagionali, dopo diversi anni a Barcellona

Il quattro volte Campione del Mondo ritiene che sarebbe interessante un cambio sede per i test pre-stagionali, che da diversi anni si svolgono sul circuito di Barcelona-Catalunya.

Dalla stagione 2016 il circuito del Montmelò ospita i test pre-stagionali. Altre però sono le piste che si sono proposte per sostituire quella di Barcellona, tra cui quella del Bahrein.
Ci sono diverse opinioni riguardo la possibilità di cambiare pista per svolgere i classici test pre-stagionali. Al momento i test resteranno al circuito de Catalunya, ma la FIA potrebbe decidere di cambiare circuito per i prossimi anni. Tra quelli proposti spiccano i nomi del circuito del Mugello e di Jerez, due piste non inserite nel calendario di Formula 1. Sull’argomento sono stati interrogati diversi piloti, tra cui Sebastian Vettel.

A questo proposito, il tedesco ha sostenuto che sarebbe divertente testare la monoposto su una nuova pista.
Il tedesco ha dichiarato ai colleghi di Race Fans: “Probabilmente mi piacerebbe di più se guidassi la mia auto su un altro circuito. Non ho nulla contro Barcellona, ma ormai è diversi anni che proviamo qui“.
“Non mi dispiacerebbe cambiare. È una sfida per i piloti esplorare la vettura con gli ingegneri e mi piace far parte di questo lavoro. Se non guidassimo sempre nelle stesse curve penso mi divertirei di più, ma fa parte del mio lavoro”, ha così concluso.

TOST NON È D’ACCORDO CON VETTEL

L’ultima pista oltre al Montmelò, ad ospitare un test pre-stagionale per l’intero campionato, è stato il circuito Jerez nel 2015. Il Paul Ricard, tornato al calendario della F1 nel 2018, è stato proposto come una potenziale alternativa.

Questa opzione però non sembra essere presa in considerazione da Franz Tost, che ha un’idea differente rispetto a quella di Vettel. Infatti, il team principal dell’ Alpha Tauri ritiene sia meglio mantenere i test a Barcellona piuttosto che correre al Paul Ricard.
“Preferisco che i test siano qui a Barcellona. Il Paul Ricard non sembra essere un buon circuito, a causa delle curve e della superficie. – ha poi aggiunto – Sulla pista francese è possibile che il tempo sia bello, ma a volte fa molto freddo e questo complicherebbe il lavoro. Non ho avuto una buona esperienza lì”, ha così spiegato.

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button