Formula 1Test Pirelli

Ulteriori test in vista per Alonso e Aston Martin?

L’asturiano scenderà in pista a ridosso della presentazione ufficiale del team britannico e la condividerà con Mercedes. L’adrenalina sale

Alonso testerà l’AMR22 per la seconda volta in meno di un mese, nelle due giornate di test in programma tra Pirelli e Aston Martin, a Jerez

Lo spagnolo scenderà in pista il 7 e 8 febbraio, pochi giorni prima della presentazione ufficiale dell’AMR23. Alonso ha avuto il suo primo contatto con l’AMR22 nei test di Abu Dhabi, assaporando così le prime sensazioni con il team. Prima dei test pre-stagionali del Bahrain, Alonso salirà nuovamente in sella dell’Aston Martin. Il due volte campione del mondo potrà utilizzare la vettura dello scorso anno, in una delle due giornate di test in programma tra il team britannico e Pirelli a Jerez. Così riporta Motorsport.com.

L’asturiano testerà la monoposto per la prima volta su un circuito del suo paese, in entrambi i giorni di test. L’approdo di Alonso all’Aston Martin ha suscitato grande entusiasmo e questi test faranno sicuramente crescere senz’altro l’adrenalina. Specialmente perché avverranno pochi giorni prima della presentazione dell’AMR23, che avverrà lunedì 13 febbraio. Anche Mercedes condividerà la pista con Alonso. George Russell è ormai un habitué del team di Brackley in questi test. La vera sorpresa è la partecipazione di Lewis Hamilton.

Hamilton stavolta presente ai test, ma come mai?

Occorre ricordare che solitamente Hamilton non è favorevole ai test, ma dopo un 2022 così complicato per lui e per la Mercedes, ha ritenuto necessario dare il suo contributo. Il sette volte campione del mondo era presente anche il martedì dopo il GP di Abu Dhabi. E’ la prima volta che si verifica ciò da quando è un pilota del team di Brackley, inoltre ritornerà a Jerez dopo qualche anno.

Sicuramente, questi due giorni di test saranno di grande aiuto a questi tre piloti per i test pre-stagionali che si terranno in Bahrain a fine febbraio. Proprio come due anni fa, ci saranno soltanto tre giorni di test, quindi ogni pilota avrà a disposizione soltanto un giorno e mezzo. Sarà fondamentale massimizzare le riprese e arrivare preparati, perciò ogni tipologia di test non guasta mai, anzi è sempre utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button