DichiarazioniFormula 1

Aston Martin già folgorata dall’uragano Alonso?

Passione infinita e mentalità vincente sono tra i punti di forza dell’asturiano che hanno ben impressionato il team. Chi ben comincia è a metà dell’opera, no?

Aston Martin già folgorata da Alonso? L’eterna passione dell’asturiano per la Formula 1 ha già conquistato tutto il team, basta ascoltare ciò che dice Krack a riguardo

Mike Krack, team principal dell’Aston Martin, esterna le prime impressioni del team su Fernando Alonso dopo i test effettuati ad Abu Dhabi. Il britannico mette in risalto la dedizione e la passione dell’asturiano ed è sicuro che contribuirà a migliorare la squadra. Alonso ha esordito con l’Aston Martin nei test di Abu Dhabi e ha lasciato sensazioni molto positive nel team britannico, secondo quanto rivelato da Krack.

“E’ stato subito veloce e la sua efficienza è stata impressionante, ha così affermato il team principal dell’Aston Martin nelle dichiarazioni rilasciate al media britannico BBC. L’infinita passione che il due volte campione del mondo ha per questo sport è contagiosa e coinvolgente e ciò è un bene per il team, infatti
secondo Krack questo spronerà l’intero staff a dare sempre il massimo per progredire continuamente.

Chi ben comincia è a metà dell’opera

“La dedizione e la motivazione di cui dispone Fernando sono un esempio da seguire. Avere qualcuno con una fame di vittoria e una passione incredibile come la sua è di notevole impatto per il team. Si è già conquistato l’approvazione della squadra che legge nei suoi occhi l’ardente voglia di migliorarsi e la fiammante passione per la Formula 1″ ha così proseguito la sua analisi su Alonso il team principal dell’Aston Martin.

Alonso approda in Aston Martin dopo il ritiro di Sebastian Vettel e Krack assicura che sono due piloti molto diversi, ma con la medesima mentalità. “Hanno background differenti. La prima grande differenza sta nel fatto che uno spagnolo e l’altro è tedesco. Ma hanno in comune l’obiettivo di migliorare e progredire costantemente e ciò porta sempre benefici”, ha così concluso. I presupposti per far bene sembra che ci siano, perciò sarà questa la volta buona per ottenere l’agognato terzo iridato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio