DichiarazioniFormula 1

Tost: “Ingiusto che si tenga il GP d’Australia senza tutti i Team”

Il TP dell’Alpha Tauri crede che la stagione 2020 non dovrebbe iniziare se dovesse esserci qualche assente a causa dei problemi che sta provocando il Coronavirus

Dopo la cancellazione della prima gara di MotoGP in Qatar e il rinvio di numerose partite di Serie A, l’epidemia che ha bloccato mezzo mondo preoccupa anche la Formula 1, già costretta a saltare l’appuntamento cinese di aprile

Oltre ai tentativi di trovare una nuova data per correre il GP di Cina, previsto in calendario tra poco più di un mese e per ora sospeso, la Formula 1 si trova a dover affrontare un’ulteriore problematica. C’è infatti la possibilità di vedere alcuni Team impossibilitati a prendere parte regolarmente al GP d’Australia, tra due settimane a Melbourne.
Questo perché numerosi addetti ai lavori potrebbero avere difficoltà nello spostarsi da un Paese a un altro; e ciò soprattutto se dovesse esserci la necessità di disporre misure di quarantena, come accaduto in questi giorni ad alcuni cittadini italiani arrivati in Qatar per la prima gara di MotoGP.

La nostra penisola si trova ad affrontare un momento molto difficile da quando nel nord Italia sono stati segnalati focolai del virus e le regioni coinvolte hanno letteralmente isolato le zone più colpite. In una situazione in continua evoluzione, anche la Formula 1 potrebbe risentire di tali circostanze, vedendosi privata di numerosi componenti di alcune scuderie che contano diversi impiegati italiani. È anche il caso di Alpha Tauri, il cui Team Principal Franz Tost ha dichiarato che sarebbe ingiusto se la nuova stagione prendesse il via senza tutte le squadre schierate in pista.

TOST: “INGIUSTO INIZIARE LA STAGIONE”

Intervistato da Autosport, Franz Tost ha dichiarato che la Federazione non dovrebbe permettere l’inizio del campionato senza che siano tutti presenti: “Se alcuni Team non possono correre per qualsiasi motivo, e non ci ho pensato perché non sta a me decidere, allora penso che sarebbe ingiusto iniziare la stagione. Questo sarebbe un grosso svantaggio per chiunque”.
A questo punto, in molti iniziano a chiedersi se si possano disputare tutte le 22 gare previste in calendario. Tost non ha dubbi a riguardo e prende in considerazione la possibilità di usare il mese di agosto per recuperare il tempo perso: “Sono ottimista sul fatto che correremo le 22 gare, perché a novembre e dicembre abbiamo un sacco di tempo in cui possiamo correre, e anche ad agosto” ha asserito.

IL CORONAVIRUS POTREBBE COLPIRE QUATTRO TEAM

Si tratterebbe di una situazione mai vista prima. Il Team Principal della Ferrari Mattia Binotto ha affermato infatti che, qualsiasi problema dovesse avere il suo staff, questo potrebbe impattare anche sugli altri Team loro clienti, come Alfa Romeo e Haas.
Dico che non sono solo due le squadre, perché stiamo fornendo assistenza a Haas e al Team Alfa Romeo. Quindi saranno almeno quattro squadre, oltre alla situazione Pirelli che dobbiamo capire” ha dichiarato Binotto. “Quale sarà la situazione se alla fine quattro squadre non potranno correre e se la gara avrà luogo o meno? Non è una mia decisione” ha poi terminato l’italiano.

Topics
Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close