DichiarazioniFormula 1Gran Premio AustraliaGran Premio BahrainGran Premio Vietnam

Coronavirus: l’Australia dà il via libera per il suo Gran Premio

Il governo australiano comunica che la sua gara si svolgerà nonostante le preoccupazioni per il virus. Anche le gare del Bahrain e del Vietnam sono state per il momento confermate da Carey

Il governo australiano afferma che il Paese terrà il suo Gran Premio tra due settimane, nonostante le preoccupazioni per il Coronavirus. D’altra parte, Chase Carey ha anche rassicurato lo svolgimento delle gare in Bahrain e in Vietnam

Nonostante il Coronavirus si stia diffondendo a macchia d’olio e quindi desti preoccupazione, il Ministro dello Sport di Victoria, Martin Pakula ha assicurato che il Gran Premio d’Australia si svolgerà il secondo fine settimana di marzo, come previsto, e ha dichiarato al quotidiano britannico “The Guardian”: “Melbourne è l’unica città australiana al mondo in cui si svolgono le gare di Formula 1. Per noi questo è un evento fondamentale e e non vediamo l’ora che il Gran Premio festeggi i 25 anni ad Albert Park il 15 Marzo.

Ieri si è nuovamente posta e diffusa la preoccupazione per la possibilità che l’espansione del Coronavirus contribuirebbe ad annullare le prime gare del calendario, tuttavia, il Presidente della Formula 1, Chase Carey, ha confermato che si terranno il Gran Premio di Australia, Bahrain e Vietnam. Abbiamo in programma di disputare la gara in Vietnam. Ieri ho parlato con i nostri partner del Vietnam e ho intenzione di andare a Hanoi il 16 marzo, prima di tornare a Londra dall’Australia. E’ tutto pronto”, ha così affermato Carey ieri in una videoconferenza con gli analisti di Wall Street, pubblicata dal portale F1i.com.

MONITORARE LA SITUAZIONE E RISOLVERE I PROBLEMI LOGISTICI SONO GLI OBIETTIVI

Per quel che riguarda i 23 casi positivi al Coronavirus in Australia, 33 in Bahrain e 16 in Vietnam, ha dichiarato: “C’è da dire che fino a pochi giorni fa un paese come l’Italia non era stato contagiato, invece adesso la situazione si è completamente ribaltata. Non sapremo cosa succederà nei prossimi giorni fino all’inizio della nuova stagione, ma il nostro obiettivo è quello di rimanere aggiornati su tutti gli eventi imminenti, avendo sempre sotto controllo tutto quanto”.

“In alcuni casi si tratta di logistica. Il Bahrein ha appena annunciato ulteriori restrizioni per le persone che provengono da diverse città. Ciò che possiamo pianificare è assicurarci di avere la flessibilità e le opzioni per risolvere i problemi logistici per disputare le varie gare, e poter poi lasciare i Paesi. Andremo a Melbourne, Bahrain e Hanoi, anche se ovviamente dovremo vedere come si evolverà la situazione nei prossimi giorni”, ha aggiunto Carey per concludere.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button