DichiarazioniFormula 1

Red Bull, spoilerata la vettura 2024

Prime immagini spie della nuova RB20 che competerà nella nuova stagione di Formula 1, ripresa nei suoi primi giri in pista a Silverstone

A sorpresa, spuntano le prime immagini della nuova Red Bull RB20, scesa in pista durante uno shakedown a Silverstone. Al volante Max Verstappen

La Red Bull presenterà ufficialmente la nuova RB20, giovedì 15 febbraio 2024. Tuttavia, nella giornata di oggi, a pochi minuti dalla presentazione della rivale, la Ferrari SF-24, sono apparse le prime immagini della monoposto che competerà nella stagione di Formula 1 2024.

A quanto pare, nella mattinata di martedì, la Red Bull ha organizzato un filming day e sfruttare i primi 200 chilometri per provare la nuova vettura sul circuito di Silverstone, ma a porte chiuse, sperando di poter tenere segreto il look della vettura, almeno nell’attesa di mostrarla ufficialmente durante la presentazione. Tuttavia, uno spettatore presente a quanto pare nell’albergo situato nella parte opposta alla pit-lane del circuito inglese, è riuscito a scattare le prime immagini e video della nuova vettura della Red Bull, in quel momento guidata dal campione del mondo in carica, Max Verstappen.

Uno shakedown a scopo promozionale e celebrativo, quello andato in scena oggi sul circuito di Silverstone, durante il quale è scesa in pista con al volante David Coulthard, anche la prima vettura Red Bull, la RB1 del 2005.

In anteprima le novità

Le immagini non sono di altissima qualità, ed è difficile osservare in modo nitido, le modifiche che Red Bull ha effettuato. Tuttavia, è possibile scorgere un’evoluzione della RB20, rispetto alla sua progenitrice, la RB19.

In particolare due importanti novità della nuova vettura. Un nuovo muso leggermente più lungo, che rispetto alla passata stagione è agganciata all’ala anteriore nel primo profilo. Altra differenza, è nei bazooka, che iniziano dall’attacco dell’ala e sono più alti.

Recentemente, il direttore tecnico di Red Bull Adrian Newey, parlando della nuova vettura, l’ha definita la terza evoluzione partendo dalla vettura 2022, visto il grande successo riscontrato in quell’anno di debutto della nuova era della Formula 1, caratterizzata da vetture a effetto suolo: “La nostra vettura, è la terza evoluzione della vettura ’22“.

“La vettura dell’ultimo anno, era un’evoluzione del ’22 nei suoi punti principali. Un normale sviluppo invernale, per quanto riguarda l’aerodinamica, nel capire su cosa ci occorre fare con le sospensioni e migliorare la vettura. Allo stesso tempo togliere peso, in quanto non siamo mai andati sotto il peso limite nel 2022,” ha proseguito Newey.

“La vettura di quest’anno, è la terza evoluzione dell’originale RB18. Ciò che non sappiamo, è che la terza evoluzione è troppo conservativa, mentre gli altri hanno fatto qualcosa di diverso? Semplicemente, è difficile saperlo,” ha aggiunto Newey.

Obiettivo: difendere i titoli iridati

La nuova Red Bull sarà presentata ufficialmente giovedì 15 febbraio, dove potremmo vedere meglio le novità. Poi, tempo qualche giorno e la vedremo in pista, durante i primi test pre-stagionali in Barhain, dal 21 al 23 febbraio. In quelle giornate, potremmo avere una prima valutazione sulle prestazioni della vettura, in confronto alle altre, in vista del primo Gran Premio della stagione 2024, sul circuito del Sakhir.

La RB20 sarà affidata a Max Verstappen e a Sergio Perez, i quali saranno chiamati a difendere il titolo, e cercare di portare a casa il titolo iridato 2024.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio