DichiarazioniFormula 1

Red Bull, Horner: “Perez sarà vicino a Verstappen”

Il team manager della scuderia di Milton Keynes parla della coppia di piloti 2021 Verstappen-Perez

Christian Horner è categorico: il messicano Perez è chiamato a competere al massimo per poter portare entrambe le Red Bull vicino alle Mercedes

Dopo trattative a dir poco travagliate, Red Bull ha deciso di ingaggiare Sergio Perez per la stagione 2021. Il messicano, infatti, è stato preferito al giovane Alexander Albon. Le aspettative sono alte: dopo circa due anni di assoluto dominio di Verstappen sul compagno di squadra, il team manager Christian Horner vede in Perez il pilota giusto per tenere testa al giovane talento Red Bull. 

In un’intervista esclusiva con Autosport, parla Horner: “Sarà molto difficile per Perez mettersi al passo con un solo test al volante della Red Bull, monoposto completamente nuova per lui. Ma ha il vantaggio di avere molta esperienza. Ci aspettiamo, naturalmente, che sarà vicino a Verstappen. Ci aspettiamo anche che la sua presenza sarà stimolante per Max, come è successo con la coppia Verstappen-Ricciardo per tre stagioni”. 

È chiaro che Sergio Perez potrà giocare un ruolo davvero importante per la nostra squadra. Soprattutto, sarà davvero fondamentale riuscire a portare ad ogni gara entrambe le monoposto molto vicino alle Mercedes, prosegue il britannico. 

L’APPORTO DI VERSTAPPEN A RED BULL

Horner, poi, parla anche del giovane Verstappen, pilota Red Bull dal 2016: “Penso che Max abbia fatto un ottimo lavoro all’interno del nostro team. Devo dire che è maturato enormemente. Penso, anche, che quello che ha estratto dalla sua Red Bull negli ultimi due anni sia stato davvero impressionante”. 

Bisogna aggiungere che ha ottenuto tali risultati con una monoposto che non è mai stata allo stesso livello di Mercedes. Sono davvero contento, penso che Max abbia fatto un lavoro fantastico. Noi come squadra dobbiamo essere in grado di impegnarci e di essere competitivi nel corso di una stagione di 23 gare. E penso Red Bull riuscirà ad esserlo ora che c’è Perez con noi”, afferma Horner per concludere. 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.