DichiarazioniFormula 1

Ola Kallenius: “La Mercedes non se ne andrà dalla Formula 1”

Il CEO di Daimler ha smentito qualunque voce sul possibile addio delle Frecce d’Argento alla Classe Regina dopo la vittoria del settimo titolo costruttori

La Mercedes ha conquistato il suo settimo mondiale costruttori consecutivo. In molti pensavano che fosse così soddisfatta e appagata delle conquiste fin qui ottenute da mettere un punto alla sua avventura in Formula 1

Sulla storica pista di Imola, 18 giorni fa Mercedes ha conquistato il suo settimo titolo iridato consecutivo, entrando nella storia di questo sport come il team dalla striscia di vittorie più lunga in assoluto. Con una strepitosa doppietta, le Frecce d’Argento hanno però salutato il Bel Paese tra dubbi e perplessità. Complice anche il mancato rinnovo del proprio pilota di punta, ancora impegnato nella lotta al titolo, ora matematicamente conquistato a 3 gare dal termine della stagione.

Lewis Hamilton si è infatti aggiudicato il gradino più alto del podio anche quest’anno, seminando il suo compagno di team in classifica ed eguagliando Michael Schumacher. Come se non bastasse a tenere i fan della scuderia di Brackley col fiato sospeso, anche l’incerto futuro del Team Principal, Toto Wolff, sembrava preludere a un precoce ritiro di Mercedes dalle scene. Il CEO Daimler, Ola Kallenius, ha però assicurato che non sarà così: “La Mercedes non se ne andrà dalla Formula 1!“.

IL DESTINO DI MERCEDES

E’ un paragone calcistico quello che usa il CEO Daimler Kallenius per spiegare quali siano le vere intenzioni di Mercedes: “Non lasceremo la Formula 1“, ha dichiarato ad Auto Motor und Sport. “Solo perché il Bayern Monaco ha vinto diversi titoli non significa che si fermi. Non ci fermeremo neanche noi“.
Come riporta Planetf1.com, Kallenius ha affermato inoltre che la Mercedes beneficia della Formula 1, non solo per il successo del team e per la pubblicità che ne ricava, ma anche per testare nuove tecnologie in pista. “In Formula 1 possiamo testare la tecnologia ibrida e nuovi carburanti“, ha concluso.

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.