DichiarazioniFormula 1

Mercedes: cambio di ruolo per James Allison

Il direttore tecnico del team di Stoccarda lascerà il posto alla fine di giugno per assumere un nuovo ruolo di prestigio

La Mercedes ha annunciato che James Allison lascerà il posto di direttore tecnico per diventare Chief Technical Officer del team

La Mercedes ha deciso di fare dei cambianti nel reparto tecnico, in particolare, a partire dal primo luglio, James Allison cambierà ruolo. L’ingegnere britannico è pronto a dedicarsi alla pianificazione strategica a lungo termine diventando Chief Technical Officer. A prendere il suo posto sarà il collega Mike Elliot, che si assumerà le responsabilità del distretto tecnico del team.

Elliot è entrato a far parte della famiglia Mercedes nel 2012, dopo aver lavorato per la Renault e la McLaren. Prima di ottenere la sua posizione attuale ha lavorato come capo dell’aerodinamica fino al 2017, raggiungendo ottimi risultati. La rivoluzione del team non ha nulla a che fare con le prestazioni della W12, quanto piuttosto al cambiamento regolamentare del 2022.

TOTO: “ALLISON É UN LEADER TECNICO ECCEZIONALE”

Entro la fine dell’anno si concluderà il mandato di James Allison, ma Toto Wolff si è detto soddisfatto e felice di esser riuscito a tenerlo con loro affidandogli un nuovo ruolo.
“Da quando è entrato in Mercedes nel 2017, James è stato un leader tecnico eccezionale per il nostro team e ha dato un enorme contributo alle nostre prestazioni. Combina grande passione e determinazione con una competenza dettagliata e un carattere morale eccezionale”, ha spiegato.

Infine ha aggiunto: Sapevamo da tempo che il suo tempo come direttore tecnico sarebbe giunto al termine quest’anno e sono lieto che siamo stati in grado di plasmare questo nuovo ruolo per mantenerlo all’interno della nostra famiglia. Sarà una figura molto importante per me nei prossimi anni e so che abbiamo ancora molto da fare insieme”.

Anche Allison si è detto contento di poter lasciare il posto ai giovani che avanzano e al contempo guadagnare una nuova posizione e nuove sfide. Infatti si è così espresso: “Credo fermamente che le persone abbiano una vita utile limitata nei ruoli di alto livello in questo sport. Ho scelto di allontanarmi dal mio ruolo di direttore tecnico per passare il testimone al momento giusto per la squadra e per me stesso. Ho trascorso quattro anni e mezzo meravigliosi come direttore tecnico ed è stato un privilegio speciale guidare il reparto tecnico del team in quel periodo”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.