DichiarazioniFormula 1

Massa: “Binotto crede in Sainz”

Il brasiliano è convinto che il team principal della Scuderia Ferrari abbia puntato molto sul giovane spagnolo, preferendolo a tanti altri piloti già navigati

L’aver appiedato un quattro volte campione del mondo per un pilota con all’attivo un solo podio è una decisione che non è andata giù a gran parte della tifoseria Ferrari. Tuttavia, secondo Felipe Massa questa è una scommessa vincente

Il mercato piloti 2021 è stato sconvolto dalla decisione presa da Sebastian Vettel e dalla Scuderia Ferrari di dividere le proprie strade a fine stagione. Questo accordo congiunto ha dato vita a un vero e proprio valzer, che ha portato Carlos Sainz in rosso e Daniel Ricciardo in McLaren. L’improvvisa mossa attuata da Mattia Binotto ha destato non poche perplessità, ma Felipe Massa si è schierato apertamente dalla parte del giovane spagnolo, affermando che ha già dimostrato di meritare quel sedile.

L’ex pilota di Ferrari e Williams, tra le altre, ha applaudito alla decisione della squadra di Maranello di firmare Sainz in sostituzione di Vettel, ammettendo di essere contento che la Scuderia abbia deciso di portare all’interno del team un pilota in cui credono, piuttosto che puntare qualcuno che ha già portato vittorie in altri top team.

SAINZ-FERRARI, UNA SCOMMESSA VINCENTE

“Penso che dobbiamo rispettare Mattia e la decisione del team di firmare Carlos”, ha riferito Massa a Sky F1 Vodcast. “Ha dimostrato di avere talento. Nel suo primo anno in F1, se osserviamo tutte le gare, penso che sia stato molto vicino a Verstappen. È veloce, ha talento e lavora molto”. Pertanto, Sainz sembra il candidato ideale per dare alla Ferrari quello che vuole. “Lavora molto fisicamente, anche nella squadra. È cresciuto molto durante la sua  carriera e l’anno scorso ha affrontato una stagione davvero fantastica con la McLaren. Ha l’esperienza e la capacità per dare alla Ferrari ciò che vuole“.

Il brasiliano, poi, ha ribadito che optare per una giovane scommessa piuttosto che firmare un pilota vincente è una filosofia che andrebbe intrapresa più volte in Formula 1. “È bello vedere che la Ferrari abbia investito in un pilota che non proviene da un top team. Crede nel pilota, è bello vedere questo nello sport, ma (Sainz N.d.R.) deve dimostrare ciò che è in grado di fare”.

Infine, Felipe ha notato che con la firma dello spagnolo, la squadra italiana si è resa finalmente conto di aver bisogno di due piloti di alto livello per poter lottare nel campionato costruttori. “Avrà un compagno di squadra  impressionante e di grande talento, Charles è sicuramente un futuro campione del mondo. Non sono sicuro che avrà l’auto giusta per poter vincere quest’anno, ma ha il potenziale del campione e la Ferrari deve avere due buoni piloti, perché il campionato non riguarda solo la prima guida, ma l’intero team“.

Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button