DichiarazioniFormula 1

Mario Andretti e la sua visione sulla Formula 1 del futuro

Lo storico pilota campione del mondo si apre ai micorofoni della stampa per parlare dei temi più presenti della Formula 1

Il campione del mondo dell’anno 1978 di Formula 1, Mario Andretti , rivela all’interno di un intervista quelle che sono le sue idee sui temi più ampi della stagione corrente

L’intervista ha toccato i temi più disparati, tuttavia oggi ci focalizzeremo su quelli che sono le notizie più interessanti dell’ultimo anno. Iniziando dal campione del mondo Max Verstappen, a Mario Andretti viene chiesto quale sia il suo parere sul pilota e la sua volontà di ritirarsi dalla Formula 1 , qualora lo sport prenda ‘direzioni diverse’. “Io credo che sia giusto per lui di esprimere se stesso. Io credo , da pilota che la direzione che questo sport sta prendendo è fantastica. Quello che lui vuole intendere è forse di limitare le sprint, insomma avere due partenze provoca tanto stress”.

Proseguendo sulla linea del format, un’altra domanda particolarmente discussa è quella sull’aumento dello spettacolo legato alla gara. Alcuni pensano che queste cerimonie possano essere solo motivo di distrazione per i piloti e di dispersione invece per l’evento in se della Formula 1. Mario Andretti, a tal proposito esordisce così: “Certo da pilota, diciamo che non vedi l’ora di entrare in macchina. Quello è il motivo principale per cui sei li. Certo, però devi anche pensare allo spettacolo in generale. Alla fine della giornata si tratta di uno show business, cosa ci puoi fare?

In seguito l’ex campione del mondo riflette sulle sorti del pilota della Ferrari, Charles Leclerc, e il suo futuro con la scuderia. “Io credo che Charles stia lavorando davvero tanto. Sta cercando di tirare fuori dalla macchina, qualcosa che non è ancora la, non è colpa sua secondo me. D’altra parte non credo che lui possa mai lasciare la scuderia, d’altronde dove andrebbe? L‘unica soluzione plausibile potrebbe essere la Mercerdes se Lewis si ritirasse, ma ne dubito.

Vittoria Vocino

Nata nel 2002, studentessa di Comunicazione e Giornalismo, contraddistinta da attitudine propositiva e sempre aperta alle sfide, con una proiezione professionale verso il mondo del motorsport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio