DichiarazioniFormula 1

Leclerc non è d’accordo con il salary cap

Il monegasco non è favorevole al tetto per lo stipendio dei piloti, mentre è positivo nei riguardi della sprint race

Charles Leclerc si aggiunge alla lista dei piloti contrari al salary cap, mentre è favorevole invece alla sprint race

Nella rincorsa alla sostenibilità della Formula 1 anche per i piloti non ce n’è più. Dopo l’introduzione e l’applicazione del budget cap a fissato a 145 milioni di dollari quest’anno e destinato a scendere il prossimo, la FIA ha deciso di dare un freno anche al compenso dei protagonisti del Paddock. Il disegno di un salary cap fissato a 30 milioni di dollari poco piace ai piloti, e anche Charles Leclerc si aggiunge al gruppo degli scontenti.Non sono d’accordo – ha dichiarato il monegasco ai microfoni di Sky Italia – “penso che parleremo con la FIA e con chi è incaricato di prendere queste decisioni”.

Dopo Hamilton, Alonso e Verstappen, Leclerc è uno dei più pagati in griglia con i suoi 12 milioni di dollari a stagione. Nella speciale classifica dei paperoni della Formula 1 segue poi Carlos Sainz Jr., con “soli” 10 milioni annui. Oltre alla spinosa questione del salario, l’alfiere del Cavallino Rampante ha poi potuto dire la sua in merito all’esperimento Sprint Race. Le gare brevi verranno disputate in via sperimentale in tre weekend del 2021, e con tutta probabilità Monza figurerà tra i circuiti “test”.

“In merito alle Sprint Race, penso che siano una buona idea. Almeno sarebbe bello provarle, per poter vedere se funzionano o meno. Per me la cosa più importante è preservare l’importanza della gara domenicale. Con la Sprint Race la gara della domenica non perde di valore, ed inoltre abbiamo a disposizione un’altra chance per correre. Penso risulterà molto divertente”. 

 

 

 

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.