DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

La Red Bull ha fiducia in Albon: “E’ veloce”

Il team di Milton Keynes studia la differenza di ritmo tra la sua line-up, soprattutto in qualifica. Horner spiega il motivo dell’ottava posizione del thailandese ottenuta in Spagna

La differenza di ritmo, soprattutto in qualifica, tra Max Verstappen e Alexander Albon è più che evidente. Lo stesso è accaduto con Pierre Gasly nel 2019

Christian Horner afferma che la Red Bull sta cercando spiegazioni per la differenza di ritmo tra Max Verstappen e il suo compagno di squadra Alexander Albon, visto che non dubitano del talento del britannico-thailandese. Il team principal dichiara che in fabbrica stanno lavorando sodo per aiutarlo. “Stiamo analizzando le caratteristiche e l’andamento delle due monoposto, ci chiediamo perché Max tiri fuori il meglio dalla sua monoposto con maggiore facilità. Vorremmo che lo stesso accadesse con Alex, è un pilota molto veloce. La Red Bull ha fiducia in Albon” dichiara così Horner.

LA RED BULL HA FIDUCIA IN ALBON E VUOLE AIUTARLO

Il team principal sottolinea la frustrazione del thailandese nel vedere che non può avvicinarsi al suo compagno di squadra a volte. L’olandese è il secondo nella classifica del Mondiale e ha vinto una gara, mentre il britannico-thailandese è sesto in classifica. Horner riconosce che la vettura di Albon di questa stagione non gli permette di esprimere il suo talento. Dobbiamo aiutarlo a superare questa situazione. La vettura è difficile da gestire per ora, ma con il tempo e con ulteriori miglioramenti da parte nostra, saremo in grado di aiutarlo afferma Horner.

Verstappen ha concluso il Gran Premio di Spagna in seconda posizione, posizionandosi davanti la Mercedes di Valtteri Bottas. Albon invece si è classificato ottavo a causa di un problema agli pneumatici che si presentava maggiormente nel settore centrale. “Il problema era che Alex non aveva un buon bilanciamento con la vettura, che gli ha fatto degradare maggiormente le mescole. Tutto ciò si verificava maggiormente nel settore centrale. È stato molto frustrante per lui”, ha concluso il team principal.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button