DichiarazioniFormula 1

La FIA perplessa dall’annuncio Andretti-Cadillac?

La risposta della Federazione dopo l’annuncio di un possibile nuovo ingresso non si è fatto attendere, in un’atmosfera dai pareri discordanti

La FIA commenta l’annuncio della nuova partnership tra il gruppo Andretti e General Motors. Un sogno che diverrà realtà? Nel frattempo, le polemiche sul web non sono di certo mancate

LA FIA commenta l’annuncio della nuova partnership tra Andretti-Cadillac. La classe regina ha recentemente aperto le porte a possibili nuovi team da inserire nelle prossime stagioni. Una notizia che Michael Andretti, ex pilota Formula 1 e proprietario di Andretti Group, non ha lasciato scappare, siglando un’importante collaborazione con una delle più grandi case automobilistiche americane per puntare all’ingresso nel Circus.

Ben Sulayem dinanzi a quest’annuncio ha risposto attraverso un comunicato via twitter. Le polemiche sul web su questa autopromozione di Andretti non sono di certo mancate. Con un costruttore così importante con sé, come risponderà la FIA? Le reazioni avute dinnanzi a  tale annuncio hanno lasciato perplesso lo stesso presidente della FIA.

Ben Sulayem: “Stupito dalle reazioni nel web”

Il Presidente della FIA ha infatti voluto placare gli animi dopo l’annuncio da parte del gruppo Andretti, che con la sua autopromozione, ha portato pareri contrastanti sul web. “C’è un grande interesse per il progetto inerente alla Formula 1 in questo momento. Vi sono una serie di conversazioni in corso, che non sono così visibili come altre” ha così commentato.

Le richieste di ingresso nella massima categoria sono molte, con contatti avvenuti con la massima discrezione. Il terremoto mediatico causato dall’annuncio Andretti-Cadillac, e il grande gruppo costruttore portato con sé, sta generando non poche polemiche sul web. Il Presidente della FIA ne è rimasto notevolmente sorpreso: “È sorprendente che ci siano state reazioni così avverse per quel che riguarda l’annuncio di Cadillac e Andretti”, ha scritto Ben Sulayem in una dichiarazione rilasciata sui social media.

“Negli ultimi anni la FIA ha accettato le iscrizioni di organizzazioni più piccole e di successo. Dovremmo incoraggiare potenziali ingressi in Formula 1 da parte di produttori globali come General Motors e piloti purosangue come Andretti e altri. L’interesse dei team nei mercati in crescita aggiunge diversità e amplia l’attrattiva del Circus” ha così concluso.

Le opinioni su un undicesimo team in griglia sono controversi. Dopo l’annuncio dell’ingresso di Audi, è recentemente trapelato dal sito web PlanetF1.com che il co-fondatore di Panthera Asia, Benjamin Durand ha parlato di voler portare il suo progetto sulla griglia dal 2026. Lotta con Cadillac o ci sarà posto per entrambi? Staremo a vedere!

Valeria Caravella

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button