Formula 1

Kubica sempre più vicino all’Alfa Romeo nel 2020

Il pilota polacco è conteso da tre scuderie: Racing Point, Haas e Alfa, nonostante sia più vicino a quest’ultima per innumerevoli motivi. Dove lo vedremo nel 2020?

Robert Kubica è vicinissimo all’Alfa Romeo per avere un contratto come terzo pilota e per il simulatore per la stagione del 2020, dopo aver perso il posto alla Williams a favore di Nicholas Latifi

Kubica, nonostante la griglia dei piloti ufficiali di Formula 1 per la stagione del 2020 è chiusa, è oggetto di discussione, oltre a essere desiderio di varie scuderie, in quanto ci sono ancora questioni da risolvere, specialmente per quanto riguarda il simulatore, la cui importanza nella competizione moderna è enorme. Diverse squadre hanno pensato al pilota polacco per fargli ricoprire il ruolo di terzo pilota e per il simulatore. Tra queste sono presenti la Racing Point, l’ Haas e l’Alfa Romeo in quanto sono stati quelli che hanno fatto offerte con maggiore fermezza.

ALFA ROMEO IN VANTAGGIO

Secondo il noto giornalista Fritz- Dieter Rencken, il quale tratta l’argomento nella sua rubrica per Race Fans, per dare vita al grande desiderio che vede Robert Kubica al simulatore anche in futuro, offrendogli qualcosa di interessante che lo stimolerebbe a rimanere anche negli anni a seguire, l’Alfa Romeo si è messa in totale discussione rispetto agli altri due team per raggiungere il suo tanto desiderato obiettivo. Il pilota polacco tramite il suo manager, Alessandro Alunni Bravi, è strettamente legato all’Alfa Romeo in quanto ha gareggiato con la BMW dal 2006 al 2009, oltre ad essere direttore di Islero Investments, azionista di maggioranza del team.

Un altro motivo che potrebbe portare Kubica alla squadra di Hinwil è la compagnia petrolifera polacca Orlen. L’accordo di sponsorizzazione Alfa con Shell termina quest’anno e, sebbene il suo rinnovo sia stato dato per scontato, la fusione tra i gruppi FCA e PSA ha cambiato la visione di questa incognita. D’altra parte, il polacco è ancora alla ricerca di un posto nel DTM per il prossimo anno. Recentemente ha effettuato il test da rookie a Jerez, dove è stato in grado di testare la BMW M4 DTM e si è sentito molto a suo agio.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close