DichiarazioniFormula 1

Incidente in Ungheria, parla Horner: “La sanzione è ridicola”

Il team principal Red Bull si esprime sul sinistro avvenuto al primo giro all’Hungaroring, affermando che la punizione per Bottas non è proporzionale al danno arrecato

I danni arrecati alle due RB16B da Bottas sono stati plurimi e costosi. Horner dice la sua in seguito all’incidente all’Hungaroring

Continuano i battibecchi sul clamoroso incidente che è costato la corsa a quattro monoposto questo fine settimana e la perdita della prima posizione in campionato per Verstappen. Christian Horner non ci sta neanche questa volta. Horner ritiene che la penalità di cinque posizioni sulla griglia al GP successivo inflitta a Bottas sia una punizione poco severa per l’incidente avvenuto in Ungheria. 

Nella visione del team principal Red Bull, Bottas non impiegherà molto a recuperare le cinque posizioni di penalità in una pista come SPA Francorchamps. Quella all’Hungaroring avrebbe dovuto essere l’occasione di rivalsa per Max Verstappen in seguito al sinistro con Lewis Hamilton nel circuito di Silverstone. Tuttavia Bottas alle prime curve di questa gara ha danneggiato la vettura di Verstappen e soprattutto quella di Perez, che infatti è stato costretto al ritiro.

Valtteri ha fatto un ottimo lavoro nel mettere fuori gioco entrambe le nostre monoposto. Ha ricevuto una penalità per la prossima corsa, ma la recupererà in due giri a Spa. Non è una vera punizione e non è una riparazione per il danno che ci ha causato, soprattutto se si guarda ai costi. Gli effetti sono enormi e i costi brutali”Queste le parole forti del team principal della Red Bull, che ancora una volta si trova in conflitto con la Mercedes.

LA RED BULL CAMBIERA’ MOTORE ANCHE A PEREZ

In Ungheria la Red Bull ha dovuto cambiare all’ultimo minuto il motore di Verstappen per alcuni problemi causati dalla collisione con Hamilton a Silverstone. Tuttavia ora dovranno cambiare anche la power unit di Perez dopo questo weekend. Se ciò dovesse avvenire, nessuno dei due piloti di Milton Keynes potrebbe utilizzare un altro motore nella seconda metà della stagione, senza cadere in sanzioni. 

“Le prime impressioni indicano che anche questo motore non funziona. Ciò è molto frustrante, anche per Honda, perché non è dovuto alla stabilità, ma a incidenti che non sono stati causati per colpa nostra”. Ancora non digerisce l’incidente in Ungheria Horner, il secondo che in due GP ha messo fuori i suoi due piloti a causa di un contatto con una Mercedes.  

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.