DichiarazioniFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, Hamilton torna a vincere

Nonostante la collisione con Verstappen, la penalità da scontare e un arrembante Leclerc, il britannico vince la gara di casa galvanizzato dalla bolgia di Silverstone

Sir Lewis Hamilton torna a vincere a casa sua, conquistando l’ottava vittoria al GP di Gran Bretagna

Una vittoria costruita sugli episodi o una lotta agguerrita già proclamata dal venerdì? Dal giro mostruoso durante le qualifiche del venerdì alla partenza non brillante nella Sprint Race, che l’ha relegato in seconda posizione sulla griglia di partenza, si prospettava una battaglia rovente e al cardiopalma. E così è stato, perché Hamilton è stato aggressivo sin dalla partenza del GP di Gran Bretagna, galvanizzato anche dalla bolgia di Silverstone. Il britannico vince la sua gara di casa, dopo aver scontato la penalità di 10 secondi a causa dell’incidente con Max Verstappen e dopo aver sorpassato Charles Leclerc negli ultimi due giri.

“Non so esprimere cosa provo, tutto questo è davvero travolgente. E’ stata una gara incredibilmente difficile, ma le condizioni meteo erano buone e c’è il pubblico migliore del mondo. Sono eternamente grato ai fan, non posso che ringraziarli e ringraziare Dio per averli. Spero che tutti loro stiano bene, che abbiano vissuto questa esperienza in completa sicurezza e che possano tornare a casa tranquillamente. E’ stata una giornata fantastica e sono felice di poterla condividere con tutti voi. Non avrei mai potuto fare tutto questo senza il gran lavoro di squadra e senza l’impegno straordinario del teamafferma il sette volte campione del mondo nelle dichiarazioni post gara.

I COMPLIMENTI A LECLERC E BOTTAS E LE DIFFICOLTA’ RISCONTRATE CON LA PENALITA’

“Dopo l’incidente con Max e i 10 secondi di penalità recuperare il gap è stato difficile. Ho dato tutto in questo weekend. Sono andato in fabbrica per estrarre la massima prestazione e sono molto fiero del grande lavoro che svolgono ogni giorno i ragazzi in fabbrica. Abbiamo molto da recuperare a livello di punteggio per gli iridati. Ho pensato di attuare un approccio più aggressivo, ma sono sicuro di avergli lasciato lo spazio nonostante fossi molto vicino a lui” prosegue Hamilton la narrazione sul suo GP di Gran Bretagna.

Il britannico si complimenta per la gara svolta sia con Leclerc che con Bottas, perciò afferma: “Charles ha fatto davvero un bel lavoro oggi. Sono rimasto sorpreso dalle prestazioni della Ferrari. Valtteri è stato un grandissimo compagno di squadra oggi, lasciandomi strada e permettendomi di conquistare la vittoria. Abbiamo fatto un gran lavoro di squadra, nonostante la rabbia iniziale per quanto successo. Mi godrò assolutamente la vittoria. Dalle immagini che ho visto e da ciò che ho provato nell’abitacolo, spero che abbiano descritto ai fan l’incidente nel modo giusto”.

IL PUNTO DI VISTA DI HAMILTON SULLA COLLISIONE CON VERSTAPPEN AL GP DI GRAN BRETAGNA

Hamilton infine spiega il suo punto di vista su quanto accaduto con Verstappen, sottolineando la sua voglia di non arrendersi: “Ho scontato la penalità per quanto successo e non importa se fossi d’accordo o meno con la sanzione ricevuta. La priorità era quella di proseguire per ottenere un buon risultato. Le regole dicono che quando la tua ala anteriore è all’altezza della mescola posteriore della monoposto avanti, la curva è sua. Se invece hai la fiancata, quest’ultima è tua. Io avevo la fiancata quindi la curva era mia“.

“Max ovviamente non voleva che io lo sorpassassi ed ecco cos’è successo. Le gare sono le gare, non provo alcuna ostilità, deve sapere però che se tutti alzano il piede quando lottano con lui, io non sono così. Sono qui per lottare e non mi arrenderò. Sono davvero felice di questa vittoria, non vedo l’ora di sentire l’inno nazionale e di vedere tutte le bandiere inglesi” conclude così il sette volte campione del mondo. Sarà dello stesso parere Verstappen? La lotta per l’iridato è ancora lunga ma è destinata a diventare rovente più che mai.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.