DichiarazioniFormula 1Test Barcellona

Hamilton preoccupato per il motore Mercedes

Il sei volte Campione del Mondo ha affermato di avere molti dubbi sull’affidabilità della power unit, e spera che questo problema possa essere risolto presto

Lewis Hamilton ha dichiarato di essere soddisfatto dei test invernali svolti a Barcellona, ma adesso è preoccupato per l’affidabilità della Mercedes in vista dell’inizio della nuova stagione

Hamilton è stato in grado di effettuare altri 90 giri durante l’ultima mattina dei test pre-stagionali, ma giovedì a causa di un problema alla power unit, ha effettuato soltanto 13 giri. I problemi relativi alle unità di potenza hanno anche avuto un impatto negativo sul team clienti Williams durante i test, infatti il sei volte Campione del Mondo ha ammesso che c’è meno fiducia del solito verso l’affidabilità del motore. “Penso che complessivamente abbiamo svolto un buon test invernale, ha dichiarato il pilota britannico del team di Brackley ai giornalisti nella sua conferenza stampa conclusiva dei test pre-stagionali.

Per poi aggiungere: “Non è stato perfetto, abbiamo scoperto di avere molti problemi che stiamo cercando di risolvere. Non so quanto tempo ci vorrà per appianare tutto ciò, ma non è mai necessariamente una brutta cosa scoprire di avere degli scompensi attraverso i test. Ma per il resto, penso che le nostre prestazioni siano state abbastanza buone basta anche guardare la quantità di giri che abbiamo effettuato. A parte giovedì, il chilometraggio effettuato, i dati raccolti e le cose che abbiamo scoperto lungo la strada ne sono la prova. Non ho idea di dove ci troviamo rispetto agli altri, ma il team probabilmente avrà un’idea più netta di ciò.

COSA HA SUSCITATO IN LUI IL PROBLEMA AL MOTORE

Alla domanda specifica sui problemi del motore, Hamilton ha affermato: La mancanza di affidabilità del motore mi preoccupa? Assolutamente si, di solito nei test pre-stagionali abbiamo molta più fiducia nell’affidabilità. Ho piena fiducia nei ragazzi della fabbrica, so che possono fare il miglior lavoro nelle prossime due settimane per essere sicuri di iniziare con il piede giusto. Non so dove siano gli altri, ma capisco bene la monoposto. Sono a mio agio e fiducioso, spero di ottenere una vettura priva di problemi a Melbourne con cui dare il meglio alla massima potenza. Non so se sarà abbastanza per essere davanti agli altri, lo scopriremo”.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button