DichiarazioniFormula 1

Grosjean: “Alonso in Renault? Sarebbe positivo”

Romain Grosjean commenta il mercato piloti: è rimasto stupito da quanto accaduto tra Vettel e la Ferrari, aspettandosi grandi sorprese…

In questo atipico 2020, con la stagione di Formula 1 che stenta a partire a causa del Covid-19, nelle ultime settimane a tenere accesa l’attenzione, è stato il mercato piloti, che ha regalato qualche sorpresa e sicuramente ne regalerà altrettante nei prossimi mesi. Romain Grosjean commenta quanto sta succedendo, e precisamente sul possibile ritorno di Alonso in Renault

In attesa che la stagione 2020 possa finalmente partire, nelle ultime settimane è stato il mercato piloti ad essere protagonista in vista del 2021. Romain Grosjean, pilota della Haas così come molti dei suoi colleghi, sono stati spettatori di questi movimenti, con i riflettori ora puntati sulla Renault e sulle recenti voci su un possibile ritorno di Fernando Alonso in Formula 1 e con il team di Enstone.

Intervistato da Sky, Romain Grosjean commenta quanto accaduto in questi giorni, ammettendo di essere rimasto stupito dalla decisione di Vettel e della Ferrari di separarsi, anche se non sarà l’unica sorpresa che il mercato piloti regalerà, con molti movimenti in arrivo.

Secondo il francese, il sedile rimasto vacante in Renault da Daniel Ricciardo, sarà sicuramente occupato da Fernando Alonso.

“Sono rimasto sorpreso da alcune decisioni. Probabilmente non avrebbe fatto lo stesso, ma credo che una delle sorprese più grandi è stato Sebastian. Ero piuttosto convinto che avrebbe continuato in Ferrari, quindi per me è stata una grande sorpresa. Una situazione che si è sviluppata in modo interessante,” ha così raccontato Romain Grosjean.

“Non penso sia finito, tuttavia c’è una sedile in Renault e si sentono voci su Alonso. Perché no? Credo che stiano succedendo ancora molte cose. Non credo che questa storia possa ancora finire,” ha poi aggiunto il pilota francese.

IL PILOTA DELLA HAAS: “FERNANDO GRANDE PILOTA”

Fernando Alonso ha vinto i suoi due titoli mondiali con la Renault nel 2005 e 2006, dopo una breve parentesi in McLaren nel 2007, nel 2008 tornò con la Scuderia anglo-francese, per poi lasciarla a fine 2009. Romain Grosjean che è stato compagno di squadra dello spagnolo nel 2009, ricorda molto bene quel periodo, affermando che la monoposto non era molto competitiva, motivo per cui il rapporto tra Fernando e il team di Enstone, si è interrotto al termine di quella stagione: “Ovviamente è un grande pilota, ed uno che lavora molto intensamente. Tuttavia, quando tornò in Renault, la vettura del 2009 non fu la migliore; Lo posso confermare, effettivamente non ha funzionato”.

D’altra parte, Grosjean avverte che i movimenti di mercato saranno condizionati da una situazione danneggiata dalla crisi economica legata al Covid-19.

Il suo ritorno in Renault, sarebbe positivo, questo è poco ma sicuro. Ma allo stesso tempo, toglierebbe un sedile e non ce ne sono molti. È interessante, ma allo stesso tempo bisogna tenere in considerazione la situazione finanziaria di tutto il mondo, dei team e delle aziende, che non si trovano in una migliore situazione. Vedremo cosa succederà,” ha poi aggiunto Romain Grosjean prima di concludere.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button