DichiarazioniFormula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria, Hamilton: “Ho dato davvero tutto”

Le dichiarazioni del leader della classifica, al termine della gara ungherese, giunto terzo dopo una ri-partenza in solitaria e di una rimonta

AL TERMINE DEL GP UNGHERIA, LEWIS HAMILTON RIESCE A OTTENERE LA TERZA POSIZIONE E A SALIRE SUL PODIO. È LEADER IN CLASSIFICA

GP Ungheria vissuta da cardiopalma nell’ultima domenica, prima della pausa estiva della Formula 1, con protagonista, Lewis Hamilton, ieri autore della 101° pole position della sua carriera e oggi di una gara incredibile, con tanto di rimonta, che lo portato a tagliare il traguardo in terza posizione, salendo sul podio.

Alla prima partenza, Lewis Hamilton riesce a mantenere la leadership della gara. Nel frattempo alle sue spalle, il caos, innescato prima da Valtteri Bottas e poi da Lance Stroll, con diversi piloti involontariamente coinvolti come un effetto domino. La direzione gara, decide di esporre la bandiera rossa. In quel momento Lewis Hamilton è primo, e così quando la gara riparte dopo qualche minuto.

Al termine del giro di formazione dietro la Safety Car, per sistemarsi sulla griglia di partenza, tutti i piloti alle spalle di Lewis Hamilton rientrano ai box, per montare le gomme da asciutto. Episodio curioso, divertente e non da tutti i giorni, vedere Lewis Hamilton da solo sulla griglia di partenza.

Al termine del primo giro dopo la ripartenza, Lewis Hamilton effettua il suo pit-stop per montare le gomme da asciutto, al rientro in pista è ultimo in 14° posizione, mentre davanti a tutti c’è a sorpresa Esteban Ocon su Alpine.

Una gara disputata in rimonta per Lewis Hamilton, autore di duelli e sorpassi incredibili. Non ha avuto vita facile, nel duello con Fernando Alonso, per la quarta posizione. I due ex compagni di squadra 2007, hanno dato vita a una sfida da cardiopalma, con il pilota dell’Alpine che non lasciava facilmente la strada a Hamilton, facendolo sudare sette camicie prima di riuscire a superarlo, approfittando di un errore dello spagnolo.

Messosi alle spalle Fernando Alonso, Lewis Hamilton è riuscito ad attaccare e superare Carlos Sainz sull’unica Ferrari superstite in gara. La velocità e competitività della Mercedes, ha permesso all’inglese ad arrivare al traguardo, quasi alle spalle dell’Aston Martin di Sebastian Vettel e dell’Alpine di Ocon. Alla bandiera a scacchi, è il pilota francese a trionfare per la prima volta in Formula 1, mentre Lewis Hamilton si accontenta della terza posizione. Grazie a questo risultato, il pilota della Mercedes è leader nella classifica iridata, superando così Max Verstappen, suo diretto rivale per il titolo 2021.

LEWIS: “IL TEAM MI DICEVA CHE SAREBBE TORNATA LA PIOGGIA”

Le prime parole a caldo di Lewis Hamilton, al termine del GP Ungheria, ai microfoni dell’ex pilota Johnny Herbert: “Innanzitutto voglio congratularmi al team Alpine e a Esteban, una stella che brilla da tanto tempo in questo sport, e questa vittoria la stava aspettando. Sono contento per lui. È bellissimo che abbia avuto un risultato simile, e sono sicuro che ne arriverà altri”.

“Il pubblico oggi è stato fantastico in tutto il weekend, ringrazio tutti i presenti. Oggi è stata una gara decisamente dura, ci rendiamo sempre la vita difficile. È pazzesco pensare di essere rimasto da solo sulla griglia di partenza, non sono cose che capitano. Ho dato davvero tutto, tant’è che non ho più nulla nel serbatoio”.

“Stavo parlando con il team in radio, sulle condizioni della pista, che si stava asciugando. Dicevano che sarebbe arrivata altra pioggia, ed evidentemente loro avevano delle informazioni diverse. Dovremo esaminare tutto, e prepararci al meglio per le prossime gare”.

“Siamo arrivati in Ungheria, senza sapere cosa sarebbe potuto succedere nel weekend. Considerando quanto accaduto oggi, la prendo volentieri,” ha così aggiunto Hamilton in conclusione, commentando la sua leadership nel campionato.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.