Formula 1Gran Premio Toscana

GP Toscana, anteprima: orari tv, il circuito, il meteo

La Formula 1 approda per la prima volta al Mugello. Nell’attesa del weekend, ecco gli orari tv e le previsioni meteo

 GP Toscana, round 9. La Formula 1 fa per la prima volta tappa al Mugello per disputare un gran premio. Nell’attesa ecco il nostro anteprima

GP Toscana, anteprima. Finalmente ci siamo! Monza passa il testimone al Mugello e alla Toscana per ospitare la Formula 1, con il GP della Toscana Ferrari 1000 in programma nel weekend.

Un appuntamento particolarmente atteso di questo inedito calendario agonistico nato nei mesi di lockdown, per tentare di far ripartire la Formula 1. Come ogni tracciato che fa il suo esordio con un gran premio di F1, c’è molta attesa e curiosità da parte dei team, piloti, appassionati e organizzatori. L’ultima volta che il Mugello ha ospitato la Formula 1, è stato in occasione di una sessione di test di tre giorni a maggio del 2012. È stata sede di test privati, quando questi erano ancora consentiti dai regolamenti.

I bolidi della Formula 1 che scenderanno in pista su questo tracciato sono molto diversi rispetto a quelli di 8 anni fa. Quindi si cercherà di capire il comportamento delle monoposto e delle gomme scelte da Pirelli e il loro livello di degrado. Pertanto sarà fondamentale per i team e piloti, studiare e conoscere al meglio questo tracciato, durante il cosiddetto “Track Walk” ovvero la ricognizione della pista a piedi o bicicletta solitamente in programma giovedì, e durante le prove libere per mettere appunto le vetture e preparare al meglio la gara.

GP Toscana Mugello anteprima
Credits: Scuderia Ferrari press area

L’autodromo è di proprietà della Scuderia Ferrari, che nel weekend festeggerà il suo millesimo Gran Premio in Formula 1. Per quest’occasione le SF1000 saranno dotate di una livrea diversa, con una tonalità di rosso più scuro e adottato in passato nel 1950, quando esordì al GP Monaco con al volante Alberto Ascari.

Nonostante il difficile momento che sta attraversando la gloriosa Scuderia di Maranello, c’è molta voglia di alzare la testa e riprendersi dal terribile GP d’Italia a Monza, con il doppio ritiro sia di Sebastian Vettel che di Charles Leclerc. Saranno attesi 3000 spettatori sulle tribune, tra di loro a fare da padroni saranno i tifosi della Ferrari, grazie anche alle Scuderie Ferrari Club. Vedremo se grazie anche al supporto dei tifosi, la Ferrari riuscirà a festeggiare alla grande questo importante traguardo, con un risultato migliore.

Mercedes leader indiscussa della classifica costruttori, si presenta al Mugello con la voglia di riscattarsi, dopo la disfatta di Monza, con entrambe le macchine. Lewis Hamilton partito dalla pole position stava disputando una gara in testa, finché non gli è arrivata una penalità di 10 secondi di stop/go che poi ha dovuto scontare e che lo ha costretto a una gara in rimonta, conclusa in 7° posizione. Valtteri Bottas a sua volta partito dalla 2° posizione a causa di una brutta partenza, si ritrovato indietro e in difficoltà con la sua vettura.

Reduci da un weekend di Monza, al di sotto delle aspettative, tra problemi di bilanciamento e affidabilità riscontrati sulle monoposto, la Red Bull si presenta con la voglia di riscatto. Il ritiro durante la gara a Monza, non avrà fatto di certo piacere a Max Verstappen, così come la 15° posizione ottenuta al traguardo da Alex Albon, che in questo momento sta lottando per tenersi stretto il sedile in vista del prossimo anno.

Dopo la splendida e inaspettata vittoria a Monza, l’AlphaTauri si presenta al Mugello, altra tappa italiana per la Scuderia con sede a Faenza, con la voglia continuare a fare meglio rispetto alle dirette avversarie. Sicuramente sarà un team da tenere d’occhio, soprattutto con Pierre Gasly fresco vincitore di domenica scorsa. Occhio anche alla McLaren dopo la bellissima prestazione dello scorso weekend, con il 2° posto di Carlos Sainz Jr e il 4° posto di Lando Norris.

MUGELLO CIRCUIT

GP Toscana Mugello anteprima
Credits: Scuderia Ferrari, press area

L’autodromo internazionale del Mugello, meglio conosciuto come Mugello Circuit si trova nella località di Scarperia e San Piero, e sorge sulle colline di questo piccolo comune appartenente alla città metropolitana di Firenze.

L’impianto fu costruito su un’area di circa 170 ettari nel 1972, voluto dall’Automobile Club di Firenze, con lo scopo di avere un luogo più consono e sicuro a ospitare le tradizionali gare motoristiche che si svolgevano sul vecchio circuito stradale del Mugello. Il tracciato e le strutture sono state progettate dall’ingegnere Gianfranco Agnoletto. Nel 1974 l’autodromo fu inaugurato e nel 1988 acquistato dalla Ferrari, che decise di avviare alcuni lavori di ristrutturazione, dotandolo di infrastrutture innovative, aggiornandole continuamente.

Tra il 2011 e il 2015, il tracciato subì diversi lavori di modifica, con una nuova riasfaltatura, per migliorare il drenaggio delle acque in caso di pioggia. Infine sono state inserite le vie di fuga in asfalto, per migliorare anche il rientro in pista delle veicoli.

GP Toscana Mugello anteprima
Credits: mugellocircuit.com

Il tracciato è lungo 5.245 metri e si snoda attraverso 15 curve. È caratterizzato da un rettilineo in salita lungo oltre 1 km, da severi cambi di pendenza e da curve molto veloci, cieche e impegnative, come l’Arrabbiata 1 e l’Arrabbiata 2. Altro punto interessante, è la Casanova-Savelli, una chicane destra-sinistra in discesa, e la prima curva della pista chiamata San Donato, situata alla fine del rettilineo del traguardo, dove il punto di frenata sarà importante.

Per via delle sue caratteristiche, il circuito è molto apprezzato dalle maggiori competizioni motoristiche italiane e internazionali a due e quattro ruote, ed è spesso stato sede di numerosi test da parte della Scuderia Ferrari e di altri team e diverse edizioni delle Finali Mondiali Ferrari, nonché dei festeggiamenti del 60° anniversario della Ferrari e per il Campionato mondiale piloti vinto da Kimi Raikkonen nel 2007. Nel 2020 ospiterà il GP Toscana di Formula 1, segnando il debutto del tracciato nella categoria regina.

PIRELLI: C1, C2 e C3

Per il GP Toscana, la Pirelli ha reso nota in anteprima la scelta delle le tre mescole più dure della gamma: C1, C2 e C3, ovvero white hard, yellow medium e red soft. Quest’ultime sono considerate le più idonee ad affrontare le caratteristiche e le tante incognite di una pista al suo primo gran premio di Formula 1.

Il tracciato sorto sulle colline toscane, è caratterizzato da continui dislivelli e una sede stradale stretta e con la presenza di alcuni “dossi”. Si tratta di una pista “old-school”, piuttosto tecnica e che metterà a dura prova gomme e collo dei piloti. È caratterizzata da 15 curve a media-alta velocità, senza vere e proprie chicane e brusche frenate.

L’asfalto è piuttosto aggressivo e impegnativo per le gomme, e saranno previste temperature particolarmente elevate. Queste mescole pertanto sono le più adatte a sopportare il degrado termico.

Essendo una pista esordiente nel calendario, rappresenta un’incognita per i team e i piloti. In previsione della gara e per preparare al meglio le strategie, sarà fondamentale approfittare al massimo delle tre sessioni di prove libere, per raccogliere i dati e le informazioni necessarie.

CHE TEMPO FARA’?

Secondo l’ultimo bollettino meteo rilasciato per il nostro anteprima per il weekend toscano, il cielo sarà soleggiato e le temperature potrebbero toccare i 33°C. Non è prevista la pioggia, senonché venerdì dalle 18:00 alle 21:00. Per la giornata di venerdì 11 settembre, nelle prove libere 1 sono previsti venti moderati (14 km/h) e qualche nuvola. Molto meglio per le prove libere 2 con temperature in rialzo di circa 32°C e venti lievemente meno forti (12 km/h). Sabato farà molto caldo, con cielo limpido. Le temperature arriveranno a toccare i 30°C in occasione delle prove libere 3 e 32°C durante le sessioni di qualifica. È previsto il vento, con un aumento d’intensità (19 km/h nelle libere 3 e 17 km/h in qualifica). Per domenica, ci sarà un’ulteriore aumento delle temperature (33°C), così come il vento con raffiche di 28 km/h con una media di 23 km/h. Il cielo sarà soleggiato.

Eventi

GP Toscana Mugello anteprima
Credits: Scuderia Ferrari anteprima

Per il GP Toscana, gli organizzatori hanno deciso di aprire al pubblico, dando la possibilità a circa 3000 persone di accedere alla manifestazione, previo la vendita dei biglietti. Per la prima volta in questa stagione, la Formula 1 tornerà ad abbracciare e accogliere i propri tifosi. La Scuderia Ferrari ritroverà i suoi tifosi, nonostante il difficile momento che sta attraversando in questa stagione. Per Sebastian Vettel e Charles Leclerc sarà una vera e propria emozione, poter correre spinti dalla passione e dal supporto dei tifosi, con la speranza di poter festeggiare con un bel risultato.

Oltre alla Formula 1, gli spettatori in tribuna e in tv potranno assistere alle gare di Formula 2 e Formula 3, in programma nel weekend. Domenica al via il ricco programma di celebrazioni per i 1000 GP della Ferrari: alle 13:40 la F2004, la monoposto Campione del Mondo 2004 con Michael Schumacher, tornerà a ruggire in pista con al volante probabilmente il figlio Mick. Alle 14:00 si proseguiranno con altri eventi in pista, seguiti dalle esibizioni dei paracadutisti, l’inno nazionale e la volo acrobatico degli Eurofighters.

ORARI TV

Un appuntamento da non perdere per tutti i tifosi ed appassionati, anche per coloro che seguiranno da casa il GP Toscana, che sarà trasmessa in diretta ed esclusiva da Sky Sport F1 HD, ma anche da TV8. Se volete ci siamo anche noi di F1world con il Live streaming.

Qui in anteprima gli orari tv per seguire il GP Toscana – Ferrari 1000:

Venerdì 11 settembre 2020 

ore 11:00-12:30: Prove Libere 1 (diretta su Sky Sport F1 HD; no diretta TV8)

ore 15:00-16:30: Prove Libere 2 (diretta su Sky Sport F1 HD; no diretta TV8)

Sabato 12 settembre 2020

ore 12:00-13:00: Prove Libere 3 (diretta su Sky Sport F1 HD; differita TV8)

dalle 15:00 alle 16:00: Qualifiche (diretta su Sky Sport F1 HD e TV8)

Domenica 13 settembre 2020

dalle 15:10: Gara (diretta su Sky Sport F1 HD e TV8)

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.