DichiarazioniFormula 1Gran Premio Stiria

GP Stiria, Red Bull: “Nel complesso è stata una giornata positiva”

Nelle libere del venerdi il team di Milton Keynes si è confermato il team da battere

Nelle prove del settimo round Mondiale l’olandese ha mandato un chiaro segnale di competitività ai rivali

Max Verstappen domina il venerdi di prove nel circuito di casa della Red Bull. L’olandese conquista il primo posto in entrambe le sessioni di llibere, mostrando da subito la gran competitività della RB16B. Un po’ più distaccato il compagno Perez che però nelle simulazioni di passo gara è stato molto veloce. Così come al Paul Ricard la battaglia con le Mercedes sarà intensa perchè Lewis Hamilton è lì e solo i track limits, lo hanno allontanato da Verstappen nelle FP2.

“Nelle FP2 Lewis è stato il più veloce, poi il tempo gli è stato cancellato, quindi la situazione mi sembra abbastanza diversa da quella che traspare al momento”, sottolinea Max, il cui pensiero fisso è sempre il confronto con Hamilton.

“Nel complesso è andata abbastanza bene per noi, ovviamente ci sono delle cose da esaminare meglio ma sono contento di come va la macchina al momento. tante cose possono essere fatte meglio come sempre, ma già dalle prove libere 2 mi sono sentito a mio agio. Dovremo vedere delle cose stasera però nel complesso mi sono sentito bene. Nelle qualifiche, al netto del meteo, sarà una battaglia serrata tra me e Lewis”.

Verstappen è arrivato in Austria forte del primo posto nel Mondiale e della bella vittoria di una settimana fa a Le Castellet, presentandosi dunque come il candidato principale alla vittoria finale. Anche le simulazioni di passo gara hanno evidenziato l’efficacia della vettura che ha girato sull’ 1’09” basso.

PEREZ: OTTIMO PASSO GARA, DA MIGLIORARE IL GIRO SINGOLO

Diversa è stata la giornata di Sergio Perez che ha faticato maggiormente sul giro singolo, da sempre il suo punto debole. Il messicano ha chiuso in tredicesima posizione le FP1, in nona le FP2. Il passo gara è stato a livello di quello del compagno di squadra.

“Le condizioni della pista erano buone, migliorava di giro in giro. Vedremo cosa accadrà stanotte, però la cosa importante è che dobbiamo ottimizzare l’assetto. Non mi sono sentito perfettamente a mio agio in macchina, ho preso una direzione che non era quella giusta”.

“Non sono preoccupato affatto, perchè penso che abbiamo una buona base e che il passo gara sia promettente, quindi se riuscissimo a trovare un paio di decimi per le qualifiche sarebbe fantastico. Credo che esplorando la vettura, ci sia del potenziale”. La Mercedes è avvisata: sulla pista di casa la Red Bull vuole il tris.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.