Formula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna: la conferenza stampa dei top team

Dopo il caos del GP di Monaco, la tradizionale conferenza stampa apre il weekend del GP di Spagna al Montmeló

Dopo Monte-Carlo, la Formula 1 si sposta in Spagna sul tracciato del Montmeló. Oggi la conferenza stampa dei team

La formula 1 ritorna con il GP di Spagna a Montmeló e oggi si é tenuta la tradizionale conferenza stampa dei team. Ci si aspetta un weekend ricco di cambiamenti, soprattutto per la Ferrari che proprio qui porterá un pacchetto di aggiornamenti atti a rendere la SF-23 piú veloce e affidabile. Verstappen e Perez continueranno la loro corsa incontrastata, anche loro con qualche novitá. Alonso punterá a un altro podio.

Ferrari

Gran premio di casa per Carlos Sainz che commenta: “Gara speciale per me, felice di tornare a casa. È un circuito che in passato mi ha trattato ‘bene’. Qui ho visto la Ferrari la prima volta, e ora correre qui con la Rossa è speciale. Mi fa stare bene correre in casa, mi dà più energia“.

Relativamente agli aggiornamenti tanto attesi, lo spagnolo afferma che questi sono finalizzati a rendere la macchina piú guidabile e costante. Sperabilmente potrebbe essere il primo passo verso una nuova direzione, magari vincente.

Red Bull

Per la Red Bull a prendere la parola é Max Verstappen che commenta la scorsa gara a Monaco. A Monaco è stato un gran bel weekend, siamo riusciti a fare uno stint lungo sulle medie, non previsto, ma necessario. Poi la pioggia… ma nel complesso una buona gara. Aggiornamenti in Spagna? Sembrano buoni e dovrebbero aiutarci ad avere un bel bilanciamento”, ha detto il pilota olandese.

Se Verstappen pensa a fare dei record? Io voglio continuare a fare ciò che sto facendo ora, ma è chiaro che serve una buona macchina. Non so quanto durerà, ma mi auguro di poter vincere il maggior numero di gare possibili. Non ho mai pensato ai record, conta anche il divertimento in ciò che si fa”, ha dichiarato il due volte campione del mondo.

Mercedes

Come ricorderemo, la Mercedes ha deciso di apportare i suoi aggiornamenti a Monaco piuttosto che attendere il Montmeló. L’obiettivo era quello di ottenere delle informazioni utili per migliorare la vettura. Tuttavia, le cose non sono andate come previsto. A Monaco abbiamo imparato poco sugli aggiornamenti, partiamo da qui, è una base per dare nuova forma alla stagione ed essere più incisivi”. 

Relativamente all’esito della scorsa gara, Abbiamo commesso un errore e avremmo potuto andare sul podio. Ocon però ha meritato di esserci. C’è una grossa differenza tra le prestazioni del sabato e della domenica. Speriamo di superare del tutto la Ferrari anche il sabato e avvicinarci il più possibile ad Alonso”.

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio