Formula 1Gran Premio PortogalloPagelle

GP Portogallo: le pagelle del terzo appuntamento stagionale

Al termine del terzo appuntamento stagionale abbiamo assegnato un voto alle performance dei piloti per stilare le pagelle del weekend portoghese

Al termine del GP del Portogallo abbiamo stilato le pagelle del terzo appuntamento stagionale, che ha visto triofare Hamilton

Anche quest’anno la Formula 1 è tornata a gareggiare su una delle piste più belle del calendario, che ha fatto da scenario alla continua lotta tra il sette volte Campione del Mondo e il pilota olandese. Nonostante Max abbia faticato a tenere il ritmo delle Mercedes in alcuni momenti, i due diretti sfidanti al titolo sembravano essere su un altro pianeta rispetto ai colleghi.

Lando Norris si è riconfermato il migliore “degli altri”, terminando ancora una volta in quinta posizione. Molto bene l’Alpine che ha spiazzato tutti, riuscendo ad entrare in zona punti con entrambe le monoposto. In difficoltà invece la Ferrari, che si è dovuta accontentare di un sesto e di un 11esimo posto.

La gara ci ha regalato qualche conferma e poche sorprese, senza farci entusiasmare troppo. Come di consueto, al termine del terzo appuntamento stagionale, abbiamo assegnato un voto alle performance di tutti i piloti. Ecco a voi le pagelle del GP del Portogallo!

LE PAGELLE DEL PODIO

HAMILTON 9,5: Sabato si è fatto fregare la pole dal compagno di squadra, 7 millesi che lo hanno allontanto dal record di 100 pole position in carriera. Dev’essere stato una smacco per Hamilton. Tuttavia, domenica ci ha ricordato di che pasta è fatto un Campione del Mondo come lui. Dopo Imola ha rimesso le cose in chiaro. Per chi lo avesse ancora capito, Lewis è determinato più che mai a conquistare anche l’ottavo titolo mondiale e non lascerà vita facile al giovane olandese.

VERSTAPPEN 8,5: Questo weeekend Red Bull non sembrava avere il ritmo delle Mercedes, ma questo non lo ha scoraggiato. Max non è il tipo di persona che si arrende facilmente. Infatti, anche quando le cose non sembrano andare come sperate, cercare di trarne il meglio. Così ha fatto anche questa volta, massimizzado il risultato. Si è piazzato secondo in gara e in classifica mondiale, a soli 8 punti da Hamilton. La sfida continuerà a Barcellona.

BOTTAS 5: Ogni GP la stessa storia, guida una Mercedes ma sembra stia guidando una Panda. Dopo aver conquistato la pole position sabato, riesce a mantenere la leadership ad inzio gara. Quando poi gli avversari si avvicinano, lui molla il colpo. Nemmeno gli incoraggiamenti di Toto via radio sembrano spronarlo più di tanto. Sulla carta avrebbe potuto vincere o completare la doppietta, ma si è accontentato di un terzo posto.

GP PORTOGALLO: LE PAGELLE DEGLI ALTRI

PEREZ 6: In qualifica si è piazzato dietro al compagno di squadra, per completare una seconda fila tutta Red Bull. In partenza ha perso la posizione su Sainz, ma l’ha ripresa subito dopo la Safety Car, superando poi anche con Norris. Nonostante fosse più lento di Verstaappen, ha comunque mantenuto un buon ritmo per tutta la gara. A penalizzarlo ci ha pensato in team, allungando di molto il suo primo stint e sacrificando la sua gara.

NORRIS 8,5: Sorprende ad ogni weekend. Anche in Portogallo ha fatto la differenza su Ricciardo, sia in qualifica che in gara. Ha terminato il GP in quinta posizione, confermandosi il primo degli altri. Bravo!

LECLERC 6: Ha fatto quello che poteva. E’ innegabile, la Ferrari ha sofferto e non aveva il ritmo della McLaren. In qualifica ci è mancata la tipica magia che Leclerc era solito regalarci. Questa volta non ce l’ha fatta. Tuttavia, in gara, con una strategia diversa da quella di Sainz, è riuscito a conquistare punti.

SAINZ 6: Nella giornata di sabato è stato lui a fare la vera magia, piazzando la SF21 in quinta posizione. Risultato che non è riuscito a mantenere in gara. Non c’era passo e la scelta delle gomme medie per il secondo stint si è rivelata sbagliata.

ALONSO 7: Dopo delle qualifiche anonime si è ripreso in gara. Durante il GP ha risalito la classifica fino ad arrivare in zona punti. Prova d’orgoglio per Alonso, che si sta avvicinando sempre più ad Ocon.

OCON 8: Bravo Ocon, che ancora una volta riesce a battare il due volte Campione del Mondo, sia in qualifica che in gara. Al via ha subito un po’ di sorpassi, ma poi ha ripreso Sainz nella fase finale e si è portato a casa sei punti. Tutti meritati.

VETTEL 7: E’ stato un weekend positivo per il quattro volte Campione del Mondo che quest’anno ha iniziato una nuova avventura in Aston Martin. Se il team brittanico sta deludendo le aspettative degli appasionati, ieri, lui non lo ha fatto. Per la prima volta è riuscito a battere Stroll. In qualifica ha conquistato il Q3 piazzandosi poi in decima posizione. La gara,invece, è stata più complicata del previsto. Il ritmo e la strategia non gli hanno permesso di ottenere più di una 13esima posizione.

SCHUMACHER 7: Nota di merito a Mick Schumcher, che ha inziato al meglio il suo primo anno in Formula 1. La vettura non gli permette certo di fare grandi performance, eppure lui riesce a farsi notare (e in positivo). Sul finale è riuscito a portare a casa un bel sorpasso ai danni di Latifi, conquistando la 17esima posizione e terminando la gara con un notevole distacco dal compagno di squadra.

GP PORTOGALLO: I RIMANDATI

MAZEPIN 4: “Altro giro altro regalo”, anche questo weekend si merita un’insufficienza. Da doppiato ostacola Perez, che si trovava leder della gara, aggiudicandosi così una penalità di 5 secondi. L’obiettivo di quest’anno dovrebbe essere quello di battere Schumacher, ma al momento non sembra riuscirci.

RAIKKONEN 2: Anche i migliori sbagliano e questa volta è toccato a Kimi. La sua gara finisce al primo giro, quando colpisce il suo compagno di squadra e fora una gomma.

GLI ALTRI: Ricciardo 5; Gasly 6; Giovinazzi 7,5; Stroll 6; Tsunoda 5; Russell 5,5; Latifi 5

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.