DichiarazioniFormula 1Gran Premio Portogallo

Alonso si è reso protagonista di una bella rimonta a Portimao

L’Alpine ha mostrato un ritmo impressionante in questo weekend, perciò l’asturiano si rammarica della qualifica deludente, che non gli ha consentito di ottenere ulteriori punti preziosi oggi

Fernando Alonso a Portimao si è reso protagonista della rimonta che aveva promesso ieri

Dopo una qualifica complicata, lo spagnolo è riuscito a tirare il meglio dalla sua Alpine. Alonso così a Portimao si è reso protagonista di una grande rimonta: dal tredicesimo all’ottavo posto in una gara in cui Alpine è stata finalmente in lotta con McLaren e Ferrari. L’asturiano ha tagliato il traguardo alle spalle di Esteban Ocon, in una gara in cui il team francese ha mostrato ritmi sorprendenti, alla pari di McLaren e Ferrari, anzi talvolta hanno mostrato persino più velocità di loro. In queste circostanze, Fernando Alonso si rammarica di non essersi qualificato in una miglior posizione ieri, per poter auspicare a ottenere un bottino di punti maggiore oggi.

“Avevamo una monoposto che ci avrebbe potuto consentire di ottenere anche un sesto o quinto posto. Ma siamo comunque felici di aver ottenuto questo risultato, ha dichiarato lo spagnolo a DAZN F1. “La verità è che il fine settimana è stato migliore rispetto a quelli precedenti, in termini di ritmo. Avevamo una monoposto competitiva rispetto a tutti i rivali. Eravamo in lotta e ciò sembrava impensabile in Bahrain e Imola” , ha così proseguito Alonso che si è reso protagonista di una bella rimonta a Portimao.

MIGLIORARE E’ LA PAROLA D’ORDINE PER L’ASTURIANO

Il pilota spagnolo ancora non sa cosa sia successo ieri in qualifica e si rammarica di non aver potuto sfruttare una migliore posizione in partenza. Inoltre, sottolinea che ancora ciò che è accaduto ieri è da capire. La qualifica in Spagna e a Monaco sarà fondamentale, perciò si deve assolutamente migliorare sul giro secco. Questo è un compito su cui l’asturiano ci tiene a precisare che lavorerà in prima persona. “Ieri, in qualifica ancora non capisco cosa sia accaduto nello specifico. Ci avrebbe aiutato partire in una posizione migliore, perciò proveremo a qualificarci meglio in Spagna e a Monaco” ha proseguito.

“Sono contento dei punti ottenuti e del super weekend che abbiamo avuto in generale per quel che riguarda il ritmo. Non è stato facile adattarsi e avere la sensazione di essere così vicini agli altri. Continuo a imparare, ad abituarmi e a migliorare. Sta tornando a essere tutto automatico per me. Non vedo l’ora di disputare il GP di Spagna. Non abbiamo effettuato i test pre-stagionali a Barcellona e sarà una vera sfida. Migliorare è la parola d’ordine ha così concluso Alonso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.