Formula 1Gran Premio Portogallo

GP Portogallo, FP3: Bottas primo per soli 26 millesimi

Le due Mercedes si sono contese le FP3, ma attenzione a Verstappen che con la gomma media è terzo per poco più di un decimo

Bottas miglior pilota della mattinata, subito dietro ci sono Hamilton e Verstappen. Le due Ferrari spiccano particolarmente per il passo gara

A Portimao le FP3  del GP del Portogallo sono state particolarmente intense. Alla fine della sessione è Bottas il più veloce della mattinata con il tempo di 1.16.654. Il finlandese questa mattina è riuscito a tener dietro un Lewis Hamilton tornato pimpante, dopo che nella giornata di ieri era risultato un po’ sottotono. Da tenere d’occhio però non sono solo le due Mercedes. Max Verstappen stampa il terzo miglior tempo con gomma media, il distacco di poco più di un decimo appare per questo più che irrisorio. Anche le due Ferrari sono state abbastanza buone. Nonostante in classifica Leclerc sia solo sesto e Vettel undicesimo il passo gara mostrato delle rosse è stato brillante.

Altrettanto in palla è stato Gasly. Dopo il problema avuto il venerdì pomeriggio alla sua monoposto il francese si è portato a casa il quarto tempo della mattinata (anche davanti ad Albon) con un distacco da Bottas di soli 256 millesimi. La top ten si chiude con Sainz settimo, Perez ottavo, Norris nono ed Ocon decimo. Ciò che più meraviglia, anche considerando la stagione, è che i primi dodici piloti sono riuniti all’interno di un solo secondo. Mentre, oltre alla top ten, concludono la classifica: Vettel (come già detto), Kvyat, Raikkonen, Ricciardo, Russell, Stroll, Giovinazzi, Magnussen, Latifi e Grosjean.

PROVE DI PASSO GARA PER IL GP DEL PORTOGALLO

Per i team è stato importante girare il più possibile dopo che la seconda sessione di prove libere era stata caratterizzata da ben due bandiere rosse. Per questo motivo durante l’ora a disposizione è stato scelto di simulare non solo la qualifica ma anche il passo gara tramite dei piccoli long run. Le due Mercedes hanno girato gli ultimi quindici minuti con gomma rossa per poter preparare meglio almeno il primo stint della gara. Sia i tempi di Bottas che quelli di Hamilton sono stati (come di consueto) eccezionali alternandosi tra 1.20 alto e l’1.21 basso.

Stupiscono clamorosamente invece le due Ferrari. Come le Mercedes anche Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno infatti girato alla fine della sessione, ma la cosa più sorprendente è che i tempi siano stati praticamente gli stessi delle due Frecce d’Argento. Le possibilità che i nuovi aggiornamenti portati dal team di Maranello possano permettergli di far risalire la china ci sono. Non si si aspetta (ovviamente) che Ferrari possa tornare all’improvviso allo stesso livello di un anno fa, ma ci sono speranze che possa aver aggiustato uno degli aspetti più critici di quest’anno: il passo gara.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.