Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, FP2: doppietta Ferrari nel giovedì del Principato!

La seconda sessione di prove libere è terminata con le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz al comando del gruppo. A seguire Hamilton e Verstappen

Il giovedì del Principato di Monaco accende le speranze dei tifosi ferraristi, con Leclerc e Sainz ad occupare la prima e seconda posizione

Il ritorno della Formula 1 sul Principato di Monaco regala già un piccolo ma significativo colpo di scena. Perchè che la SF21 potesse trovarsi bene sulle tortuose stradine del Principato ce lo si poteva immaginare, ma quanti avrebbero avuto il coraggio di scommettere su una doppietta delle Rosse al termine del giovedì dedicato alle prove libere? Leclerc e Sainz hanno rifilato tre decimi ad Hamilton e Verstappen, i due mattatori del Mondiale che per oggi hanno dovuto lasciato le posizioni di vertice ai due piloti del Cavallino.

Certo, un risultato da prendere con le pinze. Stiamo pur sempre parlando di prove libere e non tutti hanno ancora mostrato il pieno del loro potenziale. Eppure è lecito sperare. Perchè, al di là della simulazione con gomma rossa, la Ferrari ha dato ottime sensazioni anche sul passo gara e può aspettarsi di recitare un weekend da protagonista. Provando a scardinare quel copione che fino a questo momento l’ha vista “solo” come competitor per la terza forza.

EQUILIBRIO TRA RED BULL E MERCEDES

Dietro alle due Ferrari appare grande equilibrio tra Red Bull e Mercedes, con pochi centesimi a racchiudere il terzetto di Hamilton, Verstappen e Bottas. Più attardato Perez, che però ha trovato diverso traffico e ha dimostrato nella sessione mattutina di poter essere molto competitivo.

Nelle posizioni di rincalzo segnali incoraggianti arrivano da diversi piloti. Lando Norris, fresco di rinnovo, ha portato l’inedita livrea della McLaren in sesta posizione, precedendo un solido Pierre Gasly. Niente male anche Antonio Giovinazzi e Sebastian Vettel, che chiudono la Top 10 dopo essersi migliorati giro dopo giro.

Seconda sessione di prove libere che si è conclusa con qualche minuto d’anticipo a causa della bandiera rossa provocata da Mick Schumacher. Il rookie tedesco è infatti finito contro le barriere nella salita che porta verso il Casino. Non una bella notizia per Gunther Steiner, che alla vigilia aveva “avvertito” i suoi ragazzi a stare lontano dai guai per continuare ad accumulare esperienza.

 

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.