Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, Red Bull: “Abbiamo del lavoro da fare”

Avevano monopolizzato due gradini del podio delle FP1, ma nel pomeriggio le monoposto di Max Verstappen e Sergio Perez non hanno brillato come previsto

È Perez il più veloce della prima sessione di prove libere, seguito da Verstappen con il terzo tempo. Ma nel pomeriggio la storia è un po’ diversa

Dopo una fantastica sessione mattutina le Red Bull di Verstappen e Perez sembrano essersi un po’ spente durante le FP2 a Monaco. Stamattina, infatti, le monoposto di Milton Keynes hanno dominato nel Principato, con Perez che è riuscito ad affermare il miglior tempo in 1’12″487. Il compagno di squadra si è trovato due posti più dietro, separato dal messicano soltanto dalla Ferrari di Carlos Sainz. L’olandese ha così registrato il terzo tempo di 1’12″648.

Scenario mutato nel pomeriggio. Le due Red Bull hanno infatti sofferto a causa del traffico delle altre monoposto e del ritrovato ritmo di Charles Leclerc nelle FP2 di casa sua. Verstappen è riuscito quindi a portare a casa soltanto il quarto tempo in 1’12″081. Un insoddisfacente ottavo posto per il tempo di Sergio Perez, registrato in 1’12″708.

POCA SODDISFAZIONE IN CASA RED BULL

Ovviamente è bello essere tornati a Monaco e nonostante siamo andati abbastanza bene nelle FP1, la sessione di questo pomeriggio è stata più difficile e avrei sperato di essere più veloce. Eravamo troppo lenti nelle FP2 e dobbiamo necessariamente trovare un po’ di ritmo in più perché tutti soffrono del traffico” ha dichiarato Verstappen.

“Devi cercare di fare ottimi giri e ottimi settori ma noi eravamo un po’ spenti. Solitamente mi sento molto a mio agio nella macchina ma non è stato ancora così per questo weekend. Per fortuna domani abbiamo un giorno libero per vedere alcune cose da migliorare per assicurarci che le qualifiche andranno bene sabato“.

È fantastico essere di nuovo a Monaco dopo non aver corso qui l’anno scorso“, dichiara Sergio Perez al termine delle FP2. “Mi sto divertendo molto perché è una pista fantastica. Abbiamo avuto delle FP1 molto buone e la monoposto sembrava molto forte. Poi abbiamo fatto alcuni cambiamenti tra le due sessioni e penso che forse abbiamo fatto un passo indietro, ma è molto difficile da dire perché ho avuto anche molto traffico nel mio giro sulle soft“.

Penso che dobbiamo probabilmente lavorare sui nostri short run, ma abbiamo molte informazioni da controllare prima delle qualifiche del sabato, dove spero riusciremo ad essere nel gruppo dei primi. Anche se Charles ha perso gran parte delle FP1, è comunque riuscito ad essere il più veloce a fine sessione, quindi le Ferrari sembrano forti, ma vediamo chi sarà il più forte sabato, quando conterà davvero“.

Alessia Verde

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Sono appassionata di letteratura e di teatro, e studio per poter specializzarmi in questi due campi. Con la Formula 1 e i motori è stato amore a prima vista. Tifosa della Rossa nonostante tutto, la Formula 1 è tra le cose che più mi emozionano al mondo. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.