Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco anteprima: il circuito, il meteo

Tutto è pronto a Montecarlo per il weekend più atteso della stagione. Nell’attesa, diamo un occhio al meteo, DRS e alla scelta Pirelli

GP MONACO 2022, ROUND 7. FOLLIA, BRIVIDI, ADRENALINA… QUESTO E’ MONTECARLO, TAPPA CHE OGNI PILOTA SOGNA DI CORRERE E VINCERE

GP Monaco anteprima – Finalmente siamo entrati nella settimana più esclusiva e attesa del mondiale di Formula 1. La splendida e spettacolare cornice di Montecarlo, ospiterà nel weekend il grande Circus e il GP Monaco, 7° prova del mondiale 2022. Il tracciato è ricavato dalle stradine del Principato di Monaco, e si snoda tra gli edifici, hotel, Casinò e il porto.

Glamour, moda, mondanità, fascino, lusso, élite, spettacolarità, pericolosità, brividi, storia: sono gli ingredienti e le caratteristiche che rendono unico, speciale questo appuntamento giunto alla 79° edizione. Una tappa molto attesa, dove le abilità di guida del pilota, insieme a una vettura ben bilanciata sono fondamentali, per potersi destreggiare in pista sfiorando guardrail, muretti, con velocità, potenza. Il minimo errore può costare caro, dato che le vie di fuga sono assenti e la probabilità di toccare e andare a muro è elevata.

I nostri protagonisti, si apprestano ad affrontare una nuova sfida, che vede una rivalità sempre più agguerrita e serrata tra Red Bull e Ferrari, e tra Max Verstappen e Charles Leclerc.

Red Bull e Max Verstappen, sono reduci da tre vittorie, ottenute nelle ultime tre gare consecutive. Un risultato che ha permesso di superare in classifica la Ferrari, complice anche le difficoltà che ha avuto la Rossa. Al GP di Spagna, la vittoria è andata nelle mani dell’olandese e del team anglo-austriaco, con tanto di doppietta, grazie al secondo posto di Sergio Perez. Di certo, saranno favoriti anche a Montecarlo.

La Scuderia Ferrari, è arrivata a Barcellona con un primo pacchetto di aggiornamenti, che hanno mostrato un passo avanti. Come tra l’altro si è visto nel weekend, durante il quale la Rossa ha fatto segnare dei buonissimi tempi: prima nelle tre sessioni di prove libere, e pole position in qualifica. In gara, soprattutto con Charles Leclerc la prestazioni della Rossa sono state positive, con il monegasco che era nettamente al comando, finché non è arrivato un guasto, si parla di turbo e MGU-H, che lo ha costretto al ritiro. Un vero colpo di scena!

Ma, non tutto è è ancora perso. Sicuramente gli uomini della Rossa, staranno lavorando per affidare ai piloti una vettura, ancora migliore. GP Monaco, è la gara di casa di Charles Leclerc. Dopo l’inaspettato stop, il monegasco vorrà riscattarsi, e tornare a vincere. Farlo nella gara di casa, sarebbe uno splendido scenario. D’altro canto, anche Carlos Sainz, reduce dal suo Gran Premio di casa, al di sotto delle aspettative, vorrà rifarsi e aiutare laddove sarà possibile il team e il compagno di squadra, a riprendere la leadership in campionato.

Mercedes sembra essersi ripresa, dopo un avvio deludente. Gli aggiornamenti portati al Montmelò, sembrano aver portato i loro frutti, vedendo le prestazioni delle W13, con l’ottimo terzo posto conquistato da George Russell e la super rimonta di Lewis Hamilton, giunto al traguardo in quinta posizione, dopo una ripartenza dal fondo, in seguito a un contatto avuto con la Haas di Magnussen, poco dopo la partenza. Sfortunatamente, un problemino ha costretto a Hamilton di alzare il piede, mentre era praticamente ai margini del podio, e accontentarsi della quinta posizione. Tuttavia, l’atmosfera che si è respirato in casa Mercedes, sembra più rilassata e positiva, e vedremo se questo trend positivo proseguirà nelle prossime gare. E chissà che a Montecarlo, possa riservarci qualche sorpresa?

Appuntamento da non perdere quello del GP Monaco e il circuito di Montecarlo, che sicuramente sarà ricco di sorprese, colpi di scena, imprevedibilità. Intanto proseguiamo con l’anteprima.

IL CIRCUITO DI MONTECARLO

Per la 79° volta, la Formula 1 arriva a Montecarlo per affrontare il GP Monaco, un appuntamento atteso dagli appassionati e dai piloti. Una sfida che si snoda lungo il mitico circuito cittadino, ricavato dalle stradine usate quotidianamente dagli abitanti, dal traffico e da chiunque transita in questa bellissima località del Principato di Monaco, che si affaccia sul mare, sulla Costa Azzurra. Un posto molto frequentato, ove è possibile vedere ormeggiati bellissime imbarcazioni di vario tipo.

GP Monaco, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Mercedes, press area

Il circuito è uno di quelli che i piloti sognano di correre e vincere almeno una volta nella loro carriera. Il più lento e difficile circuito del calendario, dove l’abilità di guida del pilota sarà fondamentale, un buon carico aerodinamico e attenzione, dato che il minimo errore può costare caro e finire contro i guardrail, i muretti è molto facile.

Le qualifiche sono fondamentali, dato che i sorpassi sono pressoché difficili, impossibili con un’alta probabilità di ritiri da parte dei concorrenti e l’intervento della Safety Car. Una buona condotta di gara e la miglior strategia sarà fondamentale per assicurarsi la possibilità di finire in zona punti e completare la gara.

GP Monaco, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

Il 21 maggio 1950, la Formula 1 disputò qui per la prima volta il GP Monaco. Dopo Silverstone, Monaco è stato il secondo circuito nella storia a ospitare la Formula 1, malgrado fin dal 1929 si disputarono alcune corse. Per le sue caratteristiche, è considerato un “circuito di uomini” dove è il talento del pilota a fare la differenza.

Il tracciato, è lungo 3.340 km ed è rimasto invariato per tutti questi anni. Il numero di giri da percorrere sono 78 ed una distanza di gara di 260,52 km.

Dalla griglia di partenza, si scatta per trovarsi alla prima curva, alla Santa Devota, un punto dove molto spesso accadono scontri anche subito dopo la partenza. Da qui, si sale fino ad un sinistro-destro molto stretto che porta al Casinò, con discesa fino alla curva a destra del Mirabeau. Da qui si prosegue fino alla curva più lenta del Mondiale: Virage Fairmont (ex Virage Loews), dove si trova uno degli hotel più esclusivi della località, il Fairmont Hotel. Dopodiché percorriamo la sezione Portier, che conduce al mare, con la pista che passa sotto un Tunnel per poi uscire alla “Chicane” vicino al porto, da lì raggiungere una curva a sinistra del “Bureau de Tabac”, la Piscina e la curva a destra della Rascasse, seguita dalla curva Anthony Noghes, per poi tornare a tagliare il traguardo.

GP Monaco, anteprima: il circuito, il meteo
Credits: Red Bull, press area

DRS

Come è accaduto lo scorso anno, la FIA, ha individuato l’area in cui sarà possibile attivare e sfruttare il sistema DRS, ovvero una sola zona:

  1. la prima, sul rettilineo principale

La cella di rilevamento, sarà posizionata: poco prima della curva 16.

PIRELLI: C3, C4, C5

Per questo anteprima, Pirelli ha reso nota le mescole che porterà per il GP Monaco ovvero C3 P Zero white hard, C4 P Zero yellow medium e C5 P Zero red soft. Si tratta della mescola più morbida della nuova gamma 2022.

Monaco è il gran premio con il giro più corto dell’anno, con velocità media più bassa e la curva più lenta. È un tracciato molto noto ai team, essendo presente fin dalla stagione inaugurale della Formula 1 nel 1950.

L’asfalto è piuttosto scivoloso, tenendo in considerazione che il tracciato, utilizza le strade usate quotidianamente, e che durante il weekend di gara, ogni sera vengono aperte al traffico. Le basse velocità che si raggiungono, fanno sì che i pneumatici non sono stressati e quindi sono minime le possibilità che si usurino e degradino. Giornalmente, la pista si evolve molte.

I team potranno contare su un assetto da alto carico aerodinamico, per affrontare al meglio le caratteristiche del tracciato, massimizzare l’aderenza alle basse velocità, con grip garantito dai pneumatici. Ci saranno specifiche modifiche allo sterzo per affrontare al meglio la Fairmont Hairpin.

La strategia sarà sicuramente verso una sosta, come è di norma a Monaco. Ma tenendo in considerazione le caratteristiche del tracciato, la possibilità di vedere in azione la Safety Car, la possibilità di vedere più soste, non è da escludere.

CHE TEMPO FARA’?

La tappa monegasca, rappresenta uno degli appuntamenti più attesi della stagione. Nell’attesa che inizi il weekend, come di consueto, vi riportiamo l’ultimo bollettino meteo, per il weekend del GP Monaco.

Nel weekend a Montecarlo, è atteso un meteo stabile, sole e temperature più miti, per lo meno rispetto alle temperature più roventi del Montmelò. Il termometro non dovrebbe raggiungere i 30°C!

Qui, di seguito andiamo a vedere nel dettaglio, le previsioni meteo attese per il weekend del GP Monaco 2022:

Venerdì 27 maggio 2022

Temperature: max 28°C, min 22°C; cielo sereno, tanto sole; precipitazioni al 0%. Vento moderato previsto sui 19 km/h

Sabato 28 maggio 2022

Temperature: max 27°C, min 21°C; cielo sereno, soleggiato; precipitazioni al 0%. Vento moderato previsto sui 15 km/h

Domenica 29 maggio 2022

Temperature: max 23°C, min 20°C; nubi sparse, a tratti coperto; precipitazioni al 0%. Vento moderato atteso sui 29 km/h

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.