Formula 1Gran Premio Italia

GP Italia, anteprima: orari tv, il circuito, il meteo

La Formula 1 torna a Monza. Nell’attesa ecco gli orari tv e le previsioni meteo dell’ottava prova del mondiale 2020

GP Italia, round 8. Si torna a Monza per una nuova prova del mondiale 2020. Nell’attesa ecco il nostro anteprima

GP Italia, anteprima. Finalmente ci siamo! Siamo entrati nella settimana più attesa della stagione di Formula 1, che si concluderà nel fine settimana con il GP Italia, giunto quest’anno alla 91° edizione, presso l’Autodromo Nazionale di Monza.

Uno degli appuntamenti più attesi e amati del calendario agonistico, sia dai piloti che dagli appassionati del Motorsport. Qui si respira un’atmosfera unica: adrenalina, emozioni a non finire, anche mentre si osserva la pista o si passeggia lungo la pit-lane e paddock, guardando da vicino i meccanici a lavoro. Un weekend solitamente da vivere appieno, partecipando ai vari eventi organizzati in occasione del gran premio. Purtroppo quest’anno, causa emergenza sanitaria l’edizione del GP Italia che ci apprestiamo a vivere sarà insolito, essendo a porte chiuse.

GP Italia anteprima 2020
Credits: Scuderia Ferrari press area

Il GP Italia è la gara di casa della Ferrari, che in questa stagione sta vivendo un periodo difficile. La SF1000 non si sta dimostrando all’altezza a livello di prestazioni, velocità, affidabilità. Al GP Belgio entrambe le monoposto hanno concluso fuori dalla top 10. A Monza, solitamente ci sono i tantissimi tifosi capeggiati dall’enorme Cuore Rosso ad accogliere in modo colorato e festoso la Rossa di Maranello e i suoi piloti. Il ricordo della vittoria dello scorso anno di Charles Leclerc, è ancora molto vivo, ma quest’anno sarà difficile sperare in un bis. Inoltre, mancheranno proprio i tifosi, che in ogni caso seguiranno da casa sempre con quella speranza che qualcosa di positivo possa arrivare. Chissà se l’atmosfera di casa, possa comunque dare un’ulteriore spinta alla Ferrari, e agli stessi piloti per poter ottenere un risultato migliore. Per Sebastian Vettel sarà l’ultimo GP Italia da pilota della Ferrari, visto che a fine anno dirà saluterà la Scuderia dopo diverse stagioni trascorsi insieme e nonostante l’assenza del pubblico, il tedesco vorrà regalare un risultato migliore possibile.

GP Italia anteprima 2020
Credits: Pirelli press area

Mercedes super protagonista di questa stagione, dopo l’ennesima vittoria targata Lewis Hamilton, ottenuta domenica in Belgio, sarà sicuramente favorita a un altro weekend da dominatrice. La Mercedes ha vinto molte edizioni del GP Italia. Sicuramente vorranno tornare alla vittoria quest’anno, e riscattare la sconfitta subita lo scorso anno da Charles Leclerc e la Ferrari. Vedremo se Valtteri Bottas riuscirà ad insidiare il compagno di squadra e ottenere una vittoria, che gli manca da qualche gran premio e recuperare terreno in classifica nei confronti di Hamilton e di Max Verstappen che occupa il secondo posto.

Alle spalle delle Frecce Nere, ci sarà da tenere d’occhio la Red Bull, soprattutto con Max Verstappen. Il binomio si sta comportando molto bene fin dall’inizio della stagione, quasi sempre a podio e vincitore a Silverstone. A Spa Alex Albon ha disputato una buona gara, trovandosi più in sintonia con la propria vettura. Vedremo se riuscirà a fare ancora meglio nel prossimo weekend, considerando che il suo sedile sembra essere a rischio.

Nel corso del weekend del GP Italia, tra le novità ci sarà l’introduzione delle direttiva tecnica, che obbligherà i team a non utilizzare il ‘party mode’ nelle tre sessioni di qualifica. Si tratta di un sistema che finora ha dato qualche vantaggio a diversi team, tra cui la Mercedes. Vedremo quindi se senza l’utilizzo di questo ‘bottone magico’, ci sarà qualche cambiamento nella lotta per la pole position e le posizioni in griglia di partenza.

Il GP Italia è la gara di casa anche per l’AlphaTauri (ex Toro Rosso), avendo la sede a Faenza, e per le altre Scuderie motorizzate Ferrari, come Alfa Romeo Racing e Haas. Gara di casa per l’unico pilota italiano, Antonio Giovinazzi: in Belgio il pilota dell’Alfa Romeo Racing è stato protagonista di una prestazione non all’altezza, complice una monoposto che in questa stagione fa un pò fatica. Nel corso della gara è stato autore di un incidente che ha coinvolto George Russell con la Williams. Vetture danneggiate, i piloti fortunatamente ne sono usciti illesi.

Autodromo Nazionale di Monza

GP Italia anteprima 2020
Credits: Pirelli press area

L’Autodromo Nazionale di Monza, situato all’interno del Parco Reale di Monza, è tra i circuiti più storici. Ospita la Formula 1 e il GP Italia dal 1950 (tranne nel 1980), e date le caratteristiche è considerato il tracciato più veloce, per la presenza di tanti e lunghi rettilinei e le poche volte in cui si usa il freno: per questo è conosciuto come il ‘Tempio della velocità’. Il tracciato è lungo 5.793 m, i giri da percorrere sono 53 per una distanza di gara di 306,720 km e in senso orario.

Per affrontare al meglio questa pista, conta il motore, una buona trazione ed un ottimo set-up, sperando di tagliare il traguardo da vincitore e festeggiare sul caratteristico podio circolare posto al di sopra del rettilineo principale e orientato verso il pubblico e i tanti tifosi che solitamente affollano il tratto di pista ad applaudire e far festa insieme ai piloti.

Pirelli: C2, C3 e C4

GP Italia anteprima 2020
Credits: Pirelli press area

Per il GP Italia, gara di casa anche per la Pirelli, sono state scelte le mescole: C2, C3 e C4, ovvero white hard, yellow medium e red soft. Queste tre mescole del centro gamma, sono state scelte per la loro capacità di affrontare una grande varietà di condizioni, e quindi adatte per le caratteristiche di Monza.

Il “Tempio della velocità”, è noto per i suoi rettilinei che prevedono carichi longitudinali importanti, con la presenza di alcune sezioni più lente e tecniche, che sono state aggiunte nel corso degli per contenere la velocità media. Come per Spa-Francorchamps, anche Monza ha subito una variazione nel calendario, inserita pressoché a fine estate. In Italia come sappiamo in questo periodo, le temperature potrebbero essere molto elevate. Su questo tracciato, le gomme non dovrebbero soffrire di alte sollecitazioni laterali. L’impianto frenante sarà messo a dura prova.

Sul tracciato brianzolo, le velocità di punta spesso arrivano a sfiorare i 360 km/h, favorite dagli assetti molto scarichi scelti per minimizzare la resistenza aerodinamica in rettilineo. Con questo set-up, il grip aerodinamico tende a ridursi in curva, favorendo la tenuta al grip meccanico generato dai pneumatici. Grazie a un carico aerodinamico inferiore che non schiaccia a terra le monoposto, i pneumatici tendono a scivolare aumentando i livelli di usura.

Per la gara, sono possibili strategie a una o due soste: nel 2019 il vincitore Charles Leclerc, ha adottato una strategia a una sosta, passando dalle soft alle hard. Anche gli altri piloti hanno optato per una sosta, passando dalle soft alle medium. Lewis Hamilton, arrivato in seconda posizione a meno di un secondo dal monegasco, ha optato per una strategia a due soste.

CHE TEMPO FARA’?

Il weekend del GP Italia per il momento non regalerà grosse sorprese al livello meteorologico. Le probabilità di pioggia, si concentrano per lo più nella serata di domenica quando ormai il gran premio sarà concluso. Sarà quindi improbabile assistere a un weekend bagnato. Saranno attese temperature estive, che potrebbero aiutare la SF1000 a trovare le giuste prestazioni con gli pneumatici. Nella giornata di venerdì 4 settembre, il cielo si presenterà parzialmente soleggiato, e temperature attese tra i 27°C e 17°C. Cielo più soleggiato atteso per sabato 5 settembre, con temperature in lieve rialzo attese tra i 29°C e 19°C. Domenica 6 settembre, il cielo vedrà la presenza di nuvole e sole a intervalli. Temperature attese tra i 28°C e 19°C.

Eventi

Solitamente il GP Italia accoglie i tifosi organizzando molti eventi sia all’interno dell’autodromo, nella città di Monza e nei dintorni. Purtroppo quest’anno assisteremo a una Monza senza la consueta invasione, senza il gigantesco Cuore Rosso sotto il podio, a prescindere dal vincitore.

La festa con il pubblico è solo rimandata al 2021, ma la tribuna del rettilineo principale sarà occupata da circa 250 persone, tra medici e infermieri selezionati dalla Regione Lombardia, Protezione Civile e Aci. Un tributo a chi in questi mesi ha lottato contro il Covid-19. Le restanti tribune saranno occupate dagli avatar dei tifosi, l’iniziativa Face for Fan creata dove ognuno può creare la propria sagoma a grandezza naturale, con una donazione minima di 40 euro.

Poco prima della partenza, si terrà la cerimonia d’apertura con l’esibizione della fanfara e del coro degli Alpini che intoneranno l’inno di Mameli e la pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori che sorvoleranno l’autodromo disegnando nei cieli il lunghissimo Tricolore.

ORARI TV

Un appuntamento da non perdere per tutti i tifosi ed appassionati, per coloro che seguiranno da casa il GP Italia, che sarà trasmessa in diretta ed esclusiva da Sky Sport F1 HD, ma anche da TV8. Se volete ci siamo anche noi di F1world con il Live streaming.

Qui in dettaglio gli orari tv per seguire il 91° GP Italia 2020:

Venerdì 04 settembre 2020 

ore 11:00-12:30: Prove Libere 1 (diretta su Sky Sport F1 HD; no diretta TV8)

ore 15:00-16:30: Prove Libere 2 (diretta su Sky Sport F1 HD; no diretta TV8)

Sabato 05 settembre 2020

ore 12:00-13:00: Prove Libere 3 (diretta su Sky Sport F1 HD; differita TV8)

dalle 15:00 alle 16:00: Qualifiche (diretta su Sky Sport F1 HD e TV8)

Domenica 06 settembre 2020

dalle 15:10: Gara (diretta su Sky Sport F1 HD e TV8)

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.