DichiarazioniFormula 1Gran Premio Francia

GP Francia Perez: “Nei primi giri, macchina inguidabile”

Il messicano della Red Bull commenta la sua prestazione al termine della gara al Paul Ricard, che l’ha visto salire sul terzo gradino del podio

AL TRAGUARDO DEL GP FRANCIA, SERGIO PEREZ OTTIENE LA TERZA POSIZIONE, BUTTANDO GIU’ DAL PODIO BOTTAS E LA MERCEDES

GP Francia 2021, una gara lunga e lenta, senza molti colpi di scena. Sergio Perez il pilota messicano della Red Bull, sulla griglia di partenza del Paul Ricard si è ritrovato in quarta posizione. In seconda fila accanto a lui c’era Valtteri Bottas con la Mercedes e di fronte il poleman e suo compagno di squadra, Max Verstappen e Lewis Hamilton su Mercedes.

Alla partenza, Sergio Perez non ha un buonissimo scatto, tanto da essere quasi superato dalla Ferrari di Carlos Sainz, che partiva dalla quinta posizione. Il pilota della Red Bull riesce a non perdere la sua posizione, e alla prima curva si ritrova davanti al ferrarista. Tuttavia, nei primi giri, mentre Max, Lewis e Valtteri dettavano il passo, Perez non riesce ad essere altrettanto veloce, complice il vento e delle gomme medie che soffrivano di degrado.

Ma tempo qualche giro, grazie alla forza mostrata dalla sua RB16B e all’ottima strategia del team Red Bull, Sergio Perez diventa una pedina importante nella lotta per il mondiale costruttore e come compagno di squadra per Max Verstappen. Negli ultimi giri, il messicano riesce a superare la Mercedes di Valtteri Bottas, prendendosi la terza posizione e salendo nuovamente sul podio. La sua azione nei confronti del finlandese, è stata messa sotto osservazione da parte dei commissari di gara per un contatto.

Dopo la splendida vittoria ottenuta a Baku, sembra proseguire nel miglior modo il buon momento di Sergio Perez, che può contare anche sull’ottima forma della sua monoposto.

CHECO: “SIAMO CONTENTI DELLA VITTORIA E DEI PUNTI”

La prime parole di Sergio Perez ai microfoni di Martin Brundle, una volta sfilatosi il casco, al termine del GP Francia: “Nei primi cinque, dieci giri, la macchina era praticamente inguidabile, con tutto quel vento. È stato difficile difendermi da chi avevo dietro, e allo stesso tempo tenere il ritmo delle vetture che mi precedevano”.

“Poi una volta che il vento si è calmato, la pista è migliorata e allora ho cominciato a prendere ritmo. Siamo riusciti ad andare abbastanza lunghi sul primo stint, e questo ha pagato molto verso la fine”.

Oggi c’era più degrado del previsto, però siamo riusciti a fare una grande gara, con un’ottima prestazione da parte del team. Siamo contenti di aver vinto, e di aver preso tanti punti per il team,” ha così aggiunto in conclusione Perez, prima di raggiungere Verstappen e Hamilton sul podio.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.